f Bagheria. Il Comune sta preparando i progetti dei cantieri per i disoccupati | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria 1.8.9.0 BETA

Bagheria. Il Comune sta preparando i progetti dei cantieri per i disoccupati

mercoledì 11 settembre 2013, 10:32   Attualità  

Letture: 1.820

lavori-cantieriSono una decina i progetti dei cantieri regionali che il comune di Bagheria sta preparando con la speranza che possano essere finanziati dalla Regione.
Si tratta di interventi sul sociale e sulla manutenzione.
“L’intento -dice il sindaco Vincenzo Lo Meo– è quello di dare un aiuto ai tanti disoccupati di Bagheria, anche se per un tempo limitato. Speriamo che ci possano finanziare quanti più cantieri possibili”.
La Regione Siciliana prevede aiuti per 20 mila disoccupati siciliani.
Il provvedimento, avviato grazie ad un finanziamento di circa 50 milioni, riguarderà  il capoluogo siciliano ma tutti i Comuni dell’Isola. Diversamente da quanto avviene con i “cantieri scuola”, attraverso l’attuazione dei “cantieri di Servizi” sarà possibile erogare servizi mediante la realizzazione di politiche attive del lavoro.
I Comuni interessati all’attuazione dei cantieri di servizi, dovranno presentare, un’apposita istanza corredata da scheda progettuale, recante la descrizione dell’intervento che si intende attuare, al Servizio I del Dipartimento Regionale del Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento, dei servizi e delle attività formative.
La scheda dovrà descrivere la tipologia delle attività, le modalità di svolgimento, ed il numero dei soggetti che si intendono impegnare. Gli interventi verranno finanziati mediante trasferimento diretto delle risorse necessarie, tenendo conto del tasso di disoccupazione e di povertà, rilevato dai Centri per l’Impiego competenti per territorio, rapportato al numero degli abitanti di ciascun Comune.
Nei cantieri di servizi, la cui durata non potrà essere superiore a tre mesi per singolo cantiere, potranno essere impegnati soggetti di età compresa tra i 18 anni compiuti e 65 anni non compiuti, residenti nel comune da almeno sei mesi secondo le seguenti percentuali di ripartizione delle risorse:
1) 50% soggetti di età compresa tra 18 e 36 anni;
2) 20% ai soggetti d’età comprese tra i 37 ed i 50 anni;
3) 20% ultracinquantenni;
4) 5% portatori di handicap;
5) 5% immigrati residenti da almeno 6 mesi nel territorio del Comune in possesso di carta di soggiorno.
I destinatari del beneficio per poter essere impegnati nel cantiere, dovranno rendere al centro per l’Impiego competente per territorio, dichiarazione di immediata disponibilità alla ricerca attiva di una occupazione e presentare al Comune di residenza apposita istanza di partecipazione al cantiere.
Il reclutamento verrà effettuato dall’Ente utilizzatore attraverso apposita graduatoria tenendo conto del reddito non superiore alla soglia di povertà ( 278,89 euro) in presenza di un solo soggetto ( in presenza di un nucleo familiare composto da due o più persone tale soglia di reddito è determinata sulla base della scala di equivalenza).

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.