f Bagheria. Adottato il Prg dal commissario ad Acta Giuseppe Traina | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Adottato il Prg
dal commissario ad
Acta Giuseppe Traina

giovedì 10 ottobre 2013, 08:44   Politica  

Letture: 1.835

Image Mobile SAGEME’ stato adottato questo pomeriggio con la delibera del commissario ad acta n. 74 del 9 ottobre 2013 il nuovo piano regolatore di Bagheria.
Il commissario “ad acta” Giuseppe Traina (nella foto), nominato con decreto assessoriale n. 140/GAB dall’Assessorato regionale al Territorio, insediatosi lo scorso 27 giugno, a seguito delle dichiarazioni di incompatibilità della maggior parte dei consiglieri comunali compresi il segretario generale ed il vice-segretario ai sensi dell’art. 176 dell’OREL, ha adottato il PRG, coadiuvato dall’ufficio piano coordinato dall’ingegner Vincenzo Aiello e diretto la dottoressa Vincenza Guttuso, dirigente del settore Urbanistica.
A darne notizia il sindaco di Bagheria, Vincenzo Lo Meo e l’assessore all’Urbanistica, Gaetano D’Agati, che esprimono grande soddisfazione per l’adozione dello strumento urbanistico che potrà finalmente regolamentare le opere di sviluppo sul territorio non soltanto dal punto di vista economico, ma anche sociale e culturale. “L’attività urbanistico edilizia – dice l’assessore D’Agati – potrà avvenire con l’applicazione delle misure di salvaguardia, saranno consentiti tutti quegli interventi che dalla sovrapposizione degli interventi possibili secondo il precedente Prg e quello nuovo, risultino i meno invasivi per il territorio”.
Dopo l’avvenuta adozione, previa comunicazione al servizio 1 dell’assessorato Regionale Territorio ed Ambiente (VAS – VIA), verrà disposta la pubblicazione degli atti del PRG con avviso nella G.U.R.S. e nel sito web del comune per un periodo di 60 giorni unitamente alla valutazione ambientale strategica. Entro tale periodo, chiunque potrà prendere visione degli atti del PRG e relativo rapporto ambientale e presentare proprie osservazioni e opposizioni nel merito.
Contestualmente alla pubblicazione di cui sopra tutti gli atti del PRG verranno depositati presso la Segreteria Generale del Comune per 20 giorni consecutivi, a libera visione dei cittadini. Durante il suddetto periodo di deposito, e per i successivi 10 giorni, chiunque potrà presentare osservazioni e/o opposizioni al nuovo PRG. Del deposito, verrà data notizia con pubblicazione dell’apposito avviso su G.U.R.S., in un quotidiano a diffusione regionale, sul sito web del comune e a mezzo di manifesti murali.
Siamo soddisfatti e speranzosi – dichiarano sindaco e assessore – e desideriamo ringraziare il commissario ad Acta, il geometra Traina, la dottoressa Genova nominata con decreto prefettizio segretario generale a scavalco in sostituzione della dottoressa Ficano a scavalco, la dirigente Guttuso  e tutto l’ufficio piano nelle persone del RUP (responsabile unico del procedimento) l’ingegner Aiello, dei progettisti: Maria Piazza e Carlo Tripoli ed gli amministrativi Cosimo TantilloGiuseppe GaglianoTommaso Sciortino e GiovanBattista Lo Verso.
“E’ uno strumento innovativo – sottolinea il sindaco Lo Meo, – il PRG offre un’indicazione moderna e razionale dell’uso del territorio; individua le linee strategiche e di sviluppo dal punto di vista produttivo nell’ambito del turismo, dell’artigianato e del commercio”.
Di recente l’amministrazione comunale aveva accertato la mancanza degli standard urbanistici con la conseguente impossibilità di poter rilasciare concessioni edilizie nelle zona territoriale omogenea B, l’adozione del nuovo piano supera tale limite con la possibilità, laddove consentito, di poter rilasciare concessioni edilizie nelle zone B urbanizzate”.
E’ un piano moderno e attuale che ipotizza le basi del cosiddetto sviluppo eco-compatibile e sostenibile – conclude l’assessore D’Agati – vengono applicate per la prima volta gli strumenti della perequazione e della compensazione,  una procedura che risponde sia all’interesse pubblico di aderire agli standard normativi per la presenza dei servizi e aree attrezzate sul territorio comunale ma anche all’interesse privato rispetto alle capacità edificatorie ampliate.”
Nei prossimi giorni verrà organizzato anche un convegno aperto alla cittadinanza per illustrare il nuovo strumento urbanistico della città di Bagheria.
(fonte ufficio stampa Comune Bagheria)

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.