f Casteldaccia. Arrestate 4 persone con l'accusa di furto gasolio, pannelli e 3 maiali | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Arrestate 4 persone con l’accusa di furto gasolio, pannelli e 3 maiali

sabato 12 ottobre 2013, 13:07   Cronaca  

Letture: 5.759

fiorista-canaleSarebbero gli autori del furto di gasolio, 8 pannelli coibentati e persino di 3 suini. I carabinieri della compagnia di Bagheria hanno eseguito quattro ordinanze di applicazione delle misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Termini Imerese,  Angela Lo Piparo,  su richiesta del Pubblico Ministero, Bruno Brucoli.
In manette sono finite 4 persone di Casteldaccia:
Giovanni Fiorista,  nato a Palermo, 36 anni, Giuseppe Canale, 37 anni, residente a Casteldaccia (per il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari),  D. G. G. nato a Termini Imerese, 24 anni, residente a Casteldaccia e S.M., nato a Corleone, 44 anni, residente a Casteldaccia, per i quali è stata disposta la misura della presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni della settimana
Le indagini, scaturite a seguito dell’omicidio di Salvatore Calabrese, per cui fu arrestato Giovanni Fiorista, il 5 maggio del 2012, hanno consentito di accertare l’esistenza di rilevanti elementi in ordine alla commissione di una serie di furti operati nei territori di Casteldaccia, Baucina e Ventimiglia di Sicilia.
Le attività tecniche, unitamente alle denunce sporte dalle vittime dei reati, ed ai riscontri oggettivi determinati da attività di perquisizione e sequestro, hanno evidenziato l’elevata professionalità degli indagati nella commissione di delitti contro il patrimonio, in considerazione dell’ampia serie di episodi criminosi commessi in forma organizzata, dell’approfondita conoscenza del territorio, della propensione ed eseguire accurati sopralluoghi preventivi, dell’avvalersi di armi e altri strumenti atti ad esercitare violenza sulle cose nonché dell’approfittare delle circostanze più favorevoli per portare impunemente a termine le imprese illecite programmate.
Tra i vari episodi oggetto della misura si evidenziano:
–         quello relativo al tentato furto di un quantitativo di gasolio commesso – il 07 febbraio 2012- da Giovanni Fiorista, Giuseppe Canale  e suo cognato D. G. G. ai danni dei compattatori CO.IN.R.E.S. (Consorzio intercomunale rifiuti energia e servizi) custoditi presso il parcheggio automezzi sito in c.da Fiorilli di Casteldaccia;
–         quello relativo al furto di tre suini commesso, l’11 febbraio 2012, da Giuseppe Canale e Giovanni Fiorista ai danni di un congiunto di quest’ultimo;
–         quello relativo al furto di 8 pannelli coibentati di termo-copertura asportati da S. M. e Giuseppe Canale  al fine di utilizzarli per ricoprire le stalle per cavalli, precedentemente danneggiate dal vento e di proprietà di quest’ultimo;
–         quello relativo al furto di carburante commesso da Giuseppe Canale ai danni di un camion-frigo posteggiato nei pressi di un meccanico, sito prima dell’ingresso del comune di Baucina.
All’esito delle indagini, quindi, è stata accertata l’esistenza ed operatività nel comprensorio di Casteldaccia, di un gruppo di soggetti, dediti in forma stabile, continuata e seriale alla commissione di reati contro il patrimonio.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.