f Bagheria. Sei consiglieri comunali chiedono ufficialmente il dissesto | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Sei consiglieri comunali chiedono ufficialmente il dissesto

venerdì 22 novembre 2013, 15:56   Politica  

Letture: 1.410

cons comdi Martino Grasso

Sei consiglieri comunali di Bagheria hanno chiesto ufficialmente che venga dichiarato il dissesto finanziario del Comune. La nota è stata inviata al sindaco, al presidente del consiglio comunale, al dirigente del Primo settore, al collegio dei revisori dei conti e anche alla Corte dei Conti, alla Regione e al Prefetto di Palermo.
Si tratta di Pietro Di Quarto e Gino Di Stefano del Gruppo Consiliare “L’Aquilone”, Filippo Maggiore e Paolo Amoroso, consiglieri comunali indipendenti, Angelo Puleo e Antonino Chiello del gruppo “Civicamente”.
Nella nota, inviata agli organi competenti, si sottolinea che la Corte dei Conti, con la delibera 321, invita in Comune a dichiarare il dissesti.
I firmatati della nota, ricordano che la Corte dei Conti fa riferimento alle relazione del responsabile del settore Finanze e Tributi e del collegio dei revisori dei conti sul rendiconto di gestione del 2011, in cui si evidenziava “il forte squilibrio finanziario complessivo a cui non è possibile far fronte validamente con le modalità previste”.
I firmatari ricordano anche che la Corte dei Conti cita la seduta del consiglio comunale del 7 giugno scorso non ha approvato il Piano di Riequilibrio Finanziario.
“La relativa proposta di Deliberazione -scrivono i consiglieri comunali-  di cui sopra, sottoposta al Consiglio Comunale, era munita, nella fattispecie, di parere contrario del Collegio dei Revisori, che evidenziava come la scarsa capacità di programmazione, l’insorgenza continua di debiti fuori bilancio, il Trend di riscossione delle entrate correnti e la rigidità della spesa, le riduzioni dei trasferimenti statali e regionali avessero determinato per il Comune di Bagheria una situazione irreversibile di pre-dissesto”.
I consiglieri comunali aggiungono che “la gravità della situazione è confermata dall’evidente fase di stallo in cui versa l’ente, che non riesce a far fronte “validamente” alla propria esposizione debitoria, ne riesce ad avviare qualsivoglia manovra di spontaneo risanamento, come comprovato dall’infruttuoso decorso del termine assegnato dalla – pur intempestiva – delibera della Giunta Comunale per la redazione di un nuovo piano”.
I consiglieri comunali chiedono al dirigente del Settore Economico e Finanziario del Comune un parere tecnico sulla Delibera della Corte dei Conti n. 321 della Sezione di Controllo e conseguentemente di predisporre Urgentemente gli atti necessari alla redazione della Deliberazione di consiglio comunale  avente ad oggetto “Dichiarazione di dissesto finanziario”, corredata di tutti i pareri tecnici.
La dichiarazione di dissesto, secondo i firmatari della nota “garantisce percorsi legittimi, chiari e trasparenti “che diano certezze ai cittadini bagheresi e garanzie ai creditori ed a tutte le imprese creditrici, oltre  che a tutela degli amministratori che credono di aver ben svolto il proprio ruolo nel corso degli anni.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.