f Bagheria. Finanziati 60 mila euro per i nuovi locali della mensa del povero | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Finanziati 60 mila euro per i nuovi locali della mensa del povero

lunedì 30 dicembre 2013, 14:30   Attualità  

Letture: 2.295

caritasdi Pino Grasso

Un finanziamento di 60.000 euro è stato concesso dalla Caritas italiana per i lavori di adeguamento della chiesa antica di San Pietro di corso Butera che sarà adibita a mensa per i bisognosi.

La chiesa che non funzionava più per il culto a seguito della costruzione del nuovo complesso parrocchiale di via Mattarella, è stata concessa in comodato d’uso per 25 anni, dal parroco don Luciano Catalano alla Caritas cittadina al fine di essere utilizzata per garantire un luogo di ristoro ed accoglienza ai tanti bisognosi della città.

La decisione è arrivata a seguito della revoca del contratto da quasi un anno, dell’affitto dei locali di via Santa Flavia da parte del Comune che in ossequio alla “spending review” ha tagliato il servizio. Per proseguire il servizio occorreva pertanto un altro locale che è stato individuato dai parroci della città nella chiesa antica di San Pietro.

I locali però sono vetusti ed occorrono di lavori di adeguamento dato che gli ambienti non sono utilizzati da parecchi anni e presentano delle infiltrazioni dal tetto. I lavori saranno eseguiti grazie al finanziamento del progetto che la Caritas cittadina ha commissionato all’architetto Francesca Tripoli che lo ha redatto gratuitamente. “Trattandosi di una chiesa antica – spiega la presidente della Caritas cittadina Concetta Testa – occorre il nulla osta da parte della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali che non appena arriverà ci consentirà di iniziare i lavori”. Intanto le attività sono proseguite nei locali di via Santa Flavia grazie ad un contributo di 5.000 euro erogato dall’assessorato alla Solidarietà sociale, diretto dall’assessore Massimo Mineo che si sta adoperando in questo periodo natalizio con tante iniziative solidaristiche. Tra questi i proventi della sagra dello sfincione e della salsiccia che sono stati destinati alla maggiore istituzione benefica cittadina e anche un altro contributo di 3.000 raccolto durante la cena di beneficenza che si svolta alla “Porta del pepe” con la collaborazione delle associazioni Fidapa, Unitre e Impronta e alla notte bianca organizzata da Maia Cataldo insieme a tanti fornitori. “Ringraziamo quanti ci hanno fatto sentire la loro concreta solidarietà – aggiunge la presidente Testa – che ci permetterà di continuare ad assicurare 40 pasti giornalieri a persone separate, uomini soli e famiglie intere segnalate parrocchie”. La mensa funziona dal lunedì al venerdì alle 18 e il sabato a mezzogiorno. (pig) Pino Grasso

(Nella foto Francesca Scalisi, Carmela D’Alesssandro, Maria Raccuglia e Anna Puleo)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.