f Casteldaccia. Il ruolo dell'opposizione. Di Vittorio Panno | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia.
Il ruolo dell’opposizione.
Di Vittorio Panno

mercoledì 4 dicembre 2013, 08:55   L'Opinione  

Letture: 1.478

vittorio pannodi Vittorio Panno

Ho l’impressione che tra le fila dell’opposizione a Casteldaccia serpeggia un po’ di nervosismo e quindi di confusione. Di fronte ad una maggioranza consiliare in evidente difficoltà politica per la pesante eredità della precedente amministrazione (di cui la maggior parte di essi,a cominciare dal sindaco, hanno fatto parte, rivendicandone orgogliosamente in campagna elettorale ” la continuità ”) invece di incalzarla con proposte concrete nell’interesse esclusivo dei cittadini, si continua a giocare con tatticismi incomprensibili ai più ed inutili litigiosità assolutamente fuori luogo in periodo molto triste per le esauste tasche dei casteldaccesi. Partiamo dell’ultimo consiglio comunale dove una strana ed ingenua decisione (nessuno ha spiegato ai consiglieri che dopo un’ora dalla sospensione per mancanza del numero legale il consiglio tornerà a riunirsi se si è ricostituito il numero legale ?) spiana la strada a due provvedimenti estremamente pesanti per le tasche dei nostri concittadini : 1) l’addizionale IRPEF comunale 2) la non approvazione dell’esenzione del pagamento IMU per le case concesse in comodato d’uso ai discendenti di primo grado in linea diretta ( figli ). Provvedimenti ancora più ingiusti se consideriamo che nel settembre u.s. ( Delibere di G.M. n 21/22/29 2013 ) si sono letteralmente regalati centinaia di migliaia di euro a dei progettisti per dei progetti non approvati dagli organismi competenti. Da ultimo ricordiamo la vicenda ,tuttora in corso in assenza di un chiaro e pubblico pronunciamento di bocciatura , del piano costruttivo dei 45 alloggi in contrada Suppietro. Possibile che oltre ai locali circoli del PD e del M5S nessuno senta la necessità di uscire allo scoperto con chiare prese di posizione, rifugiandosi in incomprensibili assenze al momento del voto. Un messaggio lanciato a chi e per che cosa ? Concludo questa mia analisi con un appello all’intelligenza dei gruppi d’opposizione : urge un incontro tra le diverse componenti per concordare una strategia alternativa comune (pur nelle legittima esigenza di una propria autonomia di analisi ) che abbia come obiettivo lo sviluppo economico e sociale del paese, un progetto di diverso assetto urbanistico, la creazione di servizi funzionanti ed economici , il risanamento economico delle casse comunali anche attraverso recupero delle somme degli oneri di urbanizzazione non pagati, il ricorso ,per le progettazioni , al personale degli uffici comunali evitando ulteriore sperpero di denaro, ed un rinnovato rapporto cittadini-istituzioni che sia il presupposto per evitare la deriva di paese dormitorio, che sembra purtroppo oggi il futuro di Casteldaccia.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.