f Bagheria. A Villa San Cataldo ha preso il via il laboratorio di potatura e innesto | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. A Villa San Cataldo ha preso il via il laboratorio di potatura e innesto

mercoledì 29 gennaio 2014, 11:11   Attualità  

Letture: 1.814

potaturaHa preso il via il laboratorio di potatura, innesto e sistemi di irrigazione nel parco di Villa San Cataldo.
Sono stati una cinquanta i partecipanti della prima “lezione”, tenuta dal professore Luigi Rizzo, insegnante dell’”I.T.E.S. Don Luigi Sturzo”.
Il laboratorio è stato promosso dall’assessore alle Politiche Ambientali, Massimo Mineo.
“Saia”, “ringata”, “salibbra”, “sancisuca” sono stati solo alcuni dei termini dialettali usati.
“Con questo laboratorio – dichiara l’assessore Mineo – vogliamo ottenere un duplice obiettivo. Da una parte recuperare mestieri che rischiano di scomparire trasferendo ai giovani nuove prospettive che possono tradursi in rinnovate progettualità di lavoro che in tante parti del mondo stanno trovando interessanti riscontri. Dall’altra recuperare un agrumeto che da troppo tempo è lasciato nell’abbandono più totale riportando agli antichi fasti una delle risorse naturali ed architettoniche di cui la nostra comunità e non solo si è recentemente riappropriata”.
corso-di-potatura-300x225Il laboratorio proseguirà ogni domenica mattina ed è aperto a quanti interessati.Questi mesi verranno dedicati alla potatura degli alberi di mandarini ed arance, verso maggio si passerà alla potatura degli alberi di limone ed agli innesti, così come verrà curato un corso per i sistemi di irrigazione.
Nelle prossime settimane, invece, verranno organizzati dall’amministrazione comunale degli incontri tematici finalizzati alla stesura di una programmazione a breve, medio e lungo termine per Villa San Cataldo.
“Il parco di Villa San Cataldo -dichiara ancora l’assessore Massimo Mineo- è un sito che porta con se grosse potenzialità che vanno solo valorizzate. Questo spazio deve diventare e rimanere un luogo di partecipazione e compartecipazione. Non avere risorse economiche non può e non deve diventare un ostacolo ma piuttosto uno stimolo a ricercare risorse alternative e collaborazioni che possano condurre ad importanti risultati. Guardo a questo luogo come ad una piccola e nuova agorà dove ritrovare la forza di una cultura sopita ed importanti prospettive”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.