f Bagheria. Incontro fra il sindaco e alcune associazioni sul rischio dissesto | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Incontro fra il sindaco e alcune associazioni sul rischio dissesto

martedì 21 gennaio 2014, 13:00   Attualità  

Letture: 1.156

Lo Meo 1Ha avuto luogo ieri pomeriggio, nella stanza del sindaco, a villa Butera, un incontro fra il sindaco Vincenzo Lo Meo e il movimento “noi cittadini” e i gli attivisti Liberi del Movimento 5 Stelle. L’incontro, voluto dai due gruppi, era teso a chiarire alcune questioni attuali, come il rischio di dissesto e i debiti fuori bilancio del Comune.
Il Sindaco Lo Meo ha cercato di fare chiarezza sulla situazione finanziaria attuale del Comune sottolineando che i debiti del Comune, dagli ultimi dati, ammonta a circa 45/50 milioni di euro.
La principale voce dei debiti fuori bilancio, come abbiamo avuto modo di dire nei giorni scorsi, riguarda il settore dei lavori Pubblici con debiti per circa 12 milioni di euro.
Verso il Coinres il Comune è debitore di altri 25 milioni di euro.
Lo Meo ha anche parlato delle modalità con cui si cercherà di evitare il dissesto.
A fronte di questa massa debitoria bisogna attivare tutte le possibili fonti di finanziamento – spiega Lo Meo e ne indica le eventuali e  possibili, riferendo del fondo regionale di 5 milioni l’anno che la Regione stanzierà per tutti i Comuni in pre-dissesto, “circa un milione l’anno, per dieci anni, sarà concessa al Comune di Bagheria. Un’altra fonte di finanziamento è costituita dal fondo di rotazione del Governo nazionale, circa 11 milioni di euro considerando 200 euro per ogni cittadino bagherese. Ed ancora da considerare un mutuo della Cassa Depositi e Prestiti per il fondo per le spese per gli investimenti cui le spese di esproprio potrebbero essere assimilabili, cosa diversa dai fondi del muto trentennale della cassa DDPP con il quale si stanno pagando tutti i fornitori”.
Le associazioni presenti, hanno invece criticato la nascita del nuovo settore che dovrà indicare le linee guida per scongiurare il dissesto con incentivi economici verso i dirigenti comunali.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.