f Bagheria. Sospese le procedure di dissesto. Il Comune avrà altri 90 giorni | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria 1.8.9.0 BETA

Bagheria. Sospese le procedure di dissesto. Il Comune avrà altri 90 giorni

lunedì 13 gennaio 2014, 15:24   Attualità  

Letture: 755

comune 2Il sindaco Lo Meo ha chiesto ufficialmente al commissario ad Acta Carlo Turciano una sospensione delle procedure del dissesto economico per consentire l’approvazione di un nuovo piano di rientro.
A comunicarlo è lo stesso sindaco Lo Meo in un comunicato stampa, con il quale chiarisce le ultime evoluzioni in merito alla situazione economica del comune di Bagheria.
Prima dell’emendamento del 30 dicembre, infatti, il Comune si strava avviando mestamente al dissesto.
Il commissario Turciano, infatti, il 22 novembre dello scorso anno, era stato affidato dall’assessorato regionale “il compito di curare gli adempimenti omessi dall’Ente per poter pervenire all’approvazione della delibera di dissesto del Comune di Bagheria”.a predisporre la delibera per avviare il comune alla dichiarazione di dissesto.
L’emendamento del 30 dicembre ha però riaperto uno spiraglio al Comune che avrà 90 giorni di tempo per predisporre un nuovo piano di riequilibrio finanziario pluriennale.
Il Comune dovrà dimostrare dinnanzi alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei Conti, un miglioramento delle condizioni di Ente strutturalmente deficitario.
L’amministrazione comunale di Bagheria, al fine di evitare il disastroso dissesto, ha infatti deciso di avvalersi della possibilità e avviare le procedure per riproporre il piano di riequilibrio mettendo in campo una serie di azione.
Il commissario ad acta, con nota 450 del 7 gennaio 2014 ha preso atto del mutato quadro normativo e attende il nuovo piano di riequilibrio debitamente approvato dal Consiglio comunale.
Turriciano, nella nota, specifica anche che la mancata approvazione del nuovo documento finanziario comporterà il riavvio della procedura di dissesto.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.