f Il 2013 attraverso i fatti di cronaca più importanti a Bagheria e dintorni | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il 2013 attraverso i fatti
di cronaca più importanti
a Bagheria e dintorni

mercoledì 1 gennaio 2014, 16:11   Attualità  

Letture: 3.119

2013 cronacadi Martino Grasso Ripercorriamo il 2013 attraverso alcuni fra i fatti di cronaca più importanti accaduti  a Bagheria e dintorni. Riportiamo solo una parte dei numerosi accadimenti che hanno contraddistinto l’anno che ci stiamo lasciando alle spalle e che abbiamo raccontato puntualmente con il nostro sito. Abbiamo deciso di suddividere gli eventi, mese per mese, per facilitarne la lettura.   GENNAIO

 corso umberto nuova5 gennaio L’associazione dei commercianti “Umberto Gallery” chiede più tutela in relazione ai numerosi furti messi a segno, a danno delle loro attività commerciali. Si chiedono anche notizie in merito all’impianto di sicurezza che dovrebbe essere collocato dal Comune. L’amministrazione fa sapere che a marzo si espleterà la gara d’appalto per l’affidamento dell’incarico.

  porretto 28 gennaio Nuovo assessore comunale a Bagheria. Si tratta di Agostino Porretto, 72 anni, pensionato. Porretto prende il posto del dimissionario Francesco Cirafici. Il nuovo assessorato entra in quota Fli. Si occuperà di Turismo, Sport e Spettacolo,  Politiche della Legalità e Beni Confiscati alla mafia, Protezione civile,  con l’aggiunta della delega all’Urbanistica.           FEBBRAIO coinres operai3 febbraio Degenera la situazione al Coinres, il consorzio per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Durante un servizio notturno, in via Libertà, scoppia una lite fra 6 operatori. Uno di loro rimane ferito, non in maniera grave, per una coltellata.                   MARZO  tamara 121 marzo Incidente mortale,a Santa Flavia, all’incrocio fra  la via Falcone e la strada che conduce alle rovine di Solunto. A perdere la vita una giovane di 29 anni, Tamara Rotolo, che abitava ad Aspra con i genitori. La giovane viaggiava a bordo di una moto, una Kawasaki, con lei c’era un’altra ragazza, Simona G. residente a Bagheria, di 22 anni. Le due ragazze stavano percorrendo la via Falcone, quando si sono scontrate con un’Opel corsa, guidata da una donna di Santa Flavia, che stava scendendo da Solunto e che a causa dello schock subito è stata curata dai medici del Pronto Soccorso di Bagheria. L’impatto è stato violento. Le due ragazze sono state scaraventate a terra. Le condizioni di Tamara Rotolo sono subito sembrate disperate.       Di-Bella-Lo-Paro 25 marzo Vengono arrestati Antonino Di Bella, 57 anni  e Diego Lo Paro, 63 anni, responsabile amministrativo del Coinres di Bagheria. L’arresto di Di Bella e Lo Paro è stato chiesto  dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Secondo i carabinieri “sono stati così realizzati, da parte degli indagati, svariati profitti illeciti,  in danno dell’ente pubblico, che hanno certamente influito sul successivo dissesto economico. Non va dimenticato in proposito che l’instabilità economica del consorzio, da cinque anni pressoché permanente, ha determinato allarme sociale, seri problemi di ordine pubblico e frequenti emergenze sanitarie, per la mancata raccolta dei rifiuti, che hanno messo in pericolo l’incolumità e la salute pubblica dei cittadini, turbando gravemente  la vita della comunità.”    Antonio D'Acquisto31 marzo In un grave incidente stradale,  sulla statale 113 nei pressi di Santa Flavia, perde la vita un pescatore di 42 anni, Antonio D’Acquisto, di Porticello. L’incidente si verifica a circa 500 metri dall’incrocio per Santa Flavia, la Volkswagen Polo con la famiglia D’Acquisto, si scontra frontalmente con una Panda in senso contrario e con a bordo 5 giovani di Bagheria. Nel violentissimo scontro muore l’uomo, mentre rimane gravemente ferita la figlia di 11 anni, che dopo qualche settimana si risveglia dal coma. Anche i giovani che viaggiavano a bordo della Panda rimangono gravemente feriti.       APRILE alongi 29 aprile La prima sezione della corte d’assise di Palermo condanna a 15 anni e 2 mesi Giampiero Ferrito e il padre Pietro e a 15 anni il fratello Rosario per omicidio volontario aggravato dai futili motivi. I tre, secondo l’accusa, avrebbero ucciso Giuseppe Alongi, convivente della sorella di Rosario e Giampiero, perchè il suo cane, Frittella, abbaiava e li infastidiva. L’omicidio fu commesso a Bagheria il 15 agosto del 2011 in contrada Monaco.      MAGGIO  giacinto_di_salvo8 maggio Vengono arrestate 21 persone, nel corso dell’operazione Argo, riconducibili al mandamento mafioso di Bagheria. Secondo l’accusa, sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni, rapine, detenzione illecita di armi da fuoco, scambio elettorale politico mafioso e traffico internazionale di stupefacenti. Fra i nomi di maggior spicco: Giacinto Di Salvo, 70 anni (nella foto) e Sergio Flamia. Uno degli arrestati, Giuseppe Carbone, di Casteldaccia, si pente e fa ritrovare i corpi di due narcotrafficanti americani: Juan Ramon Fernandez Paz eFernando Pimentel. Per questi omicidi vengono arrestati due fratelli di Bagheria: Pietro e Salvatore Scaduto.                  Cosimo D_Amato23 maggio Viene condannato all’ergastolo, Cosimo D’Amato, il pescatore di Porticello  accusato di avere fornito il tritolo per le stragi del 93 a Roma, Firenze e Milano, in cui morirono 10 persone (5 a Firenze e 5 a Milano). Ad accusare anche il pentito Gaspare Spatuzza.  D’Amato è anche accusato di avere fornito il tritolo per le strage di Capaci.                     GIUGNO  spatafora fabio10 giugno Si vota per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Casteldaccia. Alla fine viene eletto Fabio Spadafora, 39 anni, ingegnere. Ha la meglio su Giuseppe Montesanto e Michele Aricò. Viene rinnovato anche il consiglio comunale con numerosi volti nuovi.             giacchetto 17 giugno Diciassette arresti per finanziamento illecito ai partiti e a vario titolo di associazione a delinquere e corruzione nell’ambito di un’inchiesta sul Ciapi, uno dei più grandi enti di formazione siciliani. La guardia di finanza scopre un comitato d’affari che per anni, anche attraverso la corruzione di politici e dirigenti pubblici e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, ha pilotato gli appalti dei grandi eventi in Sicilia. Secondo i pm è Faustino Giacchetto al centro dell’in chiesta. Avrebbe elargito regali e mazzette a politici e funzionari, per canalizzare quanti più finanziamenti su un ente di formazione, il Ciapi, e per accaparrarsi i più grossi bandi sulla comunicazione della Regione. Coinvolti anche la moglie Concetta Argento e la segretaria Stefania Scaduto.   auto-bruciate-300x26023 giugno Quattro automobili vengono completamente divorate dalle fiamme in un incendio in via Ramacca, la strada statale 113, davanti al civico 76, ad un centinaio di metri da Villa Cattolica. In fiamme un Suv Volkswagen, una Jeep Cherokee, una Matiz e una Panda. I proprietari sono disoccupati, muratori e casalinghe. Sul posto intervengono  i vigili del fuoco di Palermo, per domare le fiamme, ma il tempo intercorso fra la chiamata e il loro arrivo non consente di salvare le auto che  rimangono completamente distrutte, fatta eccezione per la Panda, danneggiata in parte.             LUGLIO  calì5  luglio Minacce di morte per il coraggioso imprenditore di auto di Casteldaccia Gianluca Calì.  Le minacce arrivano attraverso il telefono. Calì riceve 2 chiamate di circa 5 minuti l’una. Il tono delle conversazioni non lasciano spazio all’interpretazione. Vengono proferite pesantissime parole con minacce di morte e con il monito di non dire niente ai carabinieri. Gli autori utilizzano complessi sistemi per non essere intercettati. Calì riceve numerosi attestati di stima, fra cui quelli di Totti della Roma e del programma “Striscia la notizia”.     Nicolò-Grado16 luglio Muore in un incidente stradale lungo la strada statale 113, fra Santa Flavia e Casteldaccia, Nicolò Grado, 28 anni. L’uomo viaggiava a bordo di un’ape a 3 ruote quando si è scontrato con una fiat Punto. Con lui c’era il figlio Andrea, 13 anni, che rimanere gravemente ferito. Il bambino si riprenderà dopo alcune settimane di ospedale. La famiglia viveva in contrada Monaco. La parrocchia San Giovanni bosco e la città danno vita ad una raccolta per aiutarli.                    ristorante-allancora30 luglio Viene arresta, con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni nonché ricettazione,  Anna Maria Assunta Basile, 42 anni, commerciante di Santa Flavia, sottoposta agli arresti domiciliari. Il ritrovamento è avvenuto nel corso di una  perquisizione all’interno del ristorante “All’Ancora”, sulla strada statale 113, nella disponibilità della Basile e del compagno convivente, anche lui 42enne, Toni Lo Coco, che viene arrestato qualche giorno dopo. Durante la perquisizione, vengono  rinvenute, oltre a diverse decine di munizioni di varie armi sia corte che lunghe, anche una 1 pistola “Beretta” modello 84 F calibro 9 corto, munita di caricatore con 13 cartucce dello stesso calibro. Nel seminterrato dello stabile viene ritrovata anche una stanza, utilizzata come poligono di tiro. AGOSTO  san-giuseppe-festa1-6 agosto Al via i festeggiamenti del Santo Patrono di Bagheria, San Giuseppe. In  programma riti religiosi e ludici con spettacoli e momenti culturali. Molto partecipata la processione del simulacro di San Giuseppe per le vie della città. I momenti di intrattenimento si realizzano grazie alla collaborazione gratuita di alcuni artisti. Anche quest’anno viene organizzata la sfilata dei carretti siciliani che percorrono le strade principali di Bagheria accolti con lunghi applausi da grandi e bambini.                    SETTEMBRE  bartolone 19 settembre Si costituisce dopo alcuni mesi di latitanza, Carmelo Bartolone, 52 anni, bagherese. Bartolone si presenta all’ospedale Civico di Palermo, per un malore. I medici dell’ospedale avvertono la polizia. L’uomo, dopo alcune cure, viene trasferito al carcere dei Pagliarelli. Bartolone era sparito nel nulla da alcuni mesi. Aveva finito di scontare una condanna a sette anni e mezzo. Pare che facesse parte dello scacchiere di uomini a disposizione di Bernardo Provenzano. Una volta libero avrebbe deciso lasciare la Sicilia. Le ultime notizie su di lui lo volevano alla ricerca di un lavoro nel Nord Italia. Bartolone era stato condannato nell’ambito del processo Grande Mandamento. caterina-e-maria22 settembre In un gravissimo incidente stradale perdono la vita due donne di Bagheria. Caterina Fricano di 51 anni e la mamma Maria Trupia, di 77 anni, lungo la strada Palermo-Sciacca. Le vittime abitavano in via Nino Bixio a Bagheria. Lo scontro avviene a Palermo, nella Palermo-Sciacca.      OTTOBRE mercadante8 Ottobre Viene arrestato con l’accusa di concussione l’ingegnere del comune di Bagheria Giovanni Mercadante. Avrebbe chiesto 3000 euro, per sbloccare un finanziamento ad una cooperativa di Ficarazzi, che aveva effettuato dei lavori al Comune. Mercadante, da qualche mese era stato nominato dirigente del settore Finanziario, Servizi sociali, Turismo, sport e spettacolo del Comune, dopo tanti anni svolti all’ufficio tecnico. All’ingegnere vengono concessi gli arresti domiciliari che dopo qualche giorno vengono revocati.       NOVEMBRE lo-meo-nuova-312x34014 novembre Viene presentato  il nuovo piano regolatore della città, adottato dal commissario straordinario Giuseppe Traina. All’incontro partecipano numerosi cittadini, in particolare tecnici ed esponenti politici oltre ad una rappresentanza di consiglieri comunali. Tutti concordi, tecnici,  politici e pubblico nel definire il nuovo PRG un piano innovativo, quasi sperimentale, così come sottolineato anche dal sindaco Lo Meo, che ha preso la parola per primo ed ha tracciato la storia che ha condotto all’adozione del piano. Il piano regolatore viene lodato dal sindaco Vincenzo Lo Meo.       bartolone-salvatore17 novembre Muore improvvisamente, il tenente della Polizia Municipale, Salvatore Bartolone, 49 anni.  A provocare il decesso, probabilmente, un aneurisma. L’uomo, dopo aver avvertito un forte mal di testa, è stato soccorso subito dal fratello Angelo, consigliere comunale, ma non c’è stato nulla da fare. Bartolone, era molto conosciuto in città. Era anche dirigente del Bagheria calcio. flamia 18 novembre Sergio Flamia si pente. Flamia, 50 anni, era stato arrestato lo scorso mese di maggio, nell’operazione Argo. Tremano i clan di una grossa fetta della provincia palermitana. Quelli che per anni hanno offerto protezione a Bernardo Provenzano. Quelli che hanno imposto il pizzo a tappeto e hanno sporcato di sangue le strade. Quelli che hanno fatto affari con i narcos della Cosa nostra canadese. Flamia sarebbe stato trasferito in una località protetta. Flamia avrebbe iniziato a raccontare i segreti della mafia di cui è stato protagonista.                    comune bagheria29 novembre Si insediano  due commissari inviati dalla Regione Siciliana, per verificare se esistono i presupposti per dichiarare il dissesto finanziario del Comune di Bagheria. Si tratta dei dottori Angelo Saieva e Carlo Turriciano incaricarti dall’assessorato regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica. I due esperti finanziari avranno 20 giorni di tempo per spulciare le carte e verificare se il Comune è effettivamente in dissesto o meno. I due dirigenti regionali sono stati accolti dal sindaco di Bagheria, Vincenzo Lo Meo.     DICEMBRE  sfincione6 dicembre Successo di pubblico per la prima sagra dello sfincione. A vincere è il panificio Buttitta Nicolò. La sagra, inserita nell’ambito delle manifestazioni natalizie, è realizzata con la partecipazione di 20 ditte tra panifici e pizzerie. Il miglior sfincione è stato premiato da una giuria di esperti e di personaggi noti del mondo bagherese fra cui Anna Incerti.         balistreri8 dicembre Muore, dopo una lunga malattia, il pittore Girolamo Balistreri,conosciuto anche come Gimmy. Aveva 70 anni. Viveva ad Aspra con la famiglia. Balistreri era fra gli artisti più eclettici del panorama artistico siciliano. Un artista a tutto tondo che è sempre stato coerente con la sua arte e il suo modo di vivere. Personaggio schivo e introverso, era molto apprezzato dalla critica e dal pubblico. Le sue esposizioni sono iniziate nel 1963. Nel 1997 ha allestito una suggestiva mostra ad Aspra, dal titolo “scogli” in cui le sue opere si fondevano con il panorama.         ladri comune bagheria 9 dicembre Ladri in azione nei locali del Comune di corso Umberto. Nella scorsa notte ignoti sono penetrati negli uffici tributi, al piano seminterrato, dove hanno portato via 7 computer su 10, mentre dall’ufficio legale, al piano terra, hanno rubato 2 monitor lasciando le unità centrali. Nessun dato, per fortuna, è andato perduto visto che il Comune ha un server esterno.                pintacuda20 dicembre Muore, all’età di 86 anni, nella sua casa di Aspra, lungo la via Baldassare Scaduto, il fotografo Mimmo Pintacuda. Gli è stata fatale un’emorragia celebrale. Considerato il decano dei fotografi bagheresi, Pintacuda ha avuto fra i suoi allievi anche il regista cinematografico Peppuccio Tornatore che negli anni ‘70 ha lavorato al suo fianco anche come proiezionista nelle sale cinematografiche della sua città.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.