f Ricordati i 25 anni di “Nuovo Cinema Paradiso”. Nostra intervista a Tornatore | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria 1.8.9.0 BETA

Ricordati i 25 anni di “Nuovo Cinema Paradiso”. Nostra intervista a Tornatore

sabato 25 gennaio 2014, 23:57   Attualità  

Letture: 2.014

tornatore cefalùdi Martino Grasso

A 25 anni di distanza, la città di Cefalù ha ricordato i ciak girati in occasione del fortunato “Nuovo Cinema Paradiso“. Per l’occasione ha invitato il regista bagherese Peppuccio Tornatore. L’iniziativa si è svolta nel piccolo e splendido teatro comunale dove vennero girate alcune scene del film premiato con l’Oscar per il miglior film straniero nel 1990. Gli onori di casa sono stati fatti dal sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina. Nel corso della serata è stato proiettato un video con le scene girate a Cefalù. Sono state invitate anche alcune fra le comparse che hanno ricordato quell’esperienza per molti unica e straordinaria. Peppuccio Tornatore ha inanellato alcuni aneddoti per la gioia della platea. 6Ha anche ricordato che il film era ambientato in un paese immaginario chiamato Giancaldo che è il nome della montagna che sovrasta Bagheria. E del resto il vero paese dove è ambientato il film è proprio la sua città, dove però non poteva essere girato perchè troppo cambiata nel corso degli anni. Ha ricordato che la prima scena venne girata proprio nel teatro comunale, non ancora restaurato.

Prima dell’inizio della serata ci ha rilasciato un’intervista.

A distanza di 25 anni si continua a parlare di Nuovo Cinema Paradiso, a dimostrazione che quel film è diventato un capolavoro della filmografia mondiale. Cosa ne pensa?
“All’epoca pensavo che il film doveva essere fatto. Mi sono battuto con tutte le mie forze per farlo, e’ chiaro che non pensavo che a distanza di 25 anni se ne sarebbe ancora parlato e quindi sono molto contento”.

Come è nata l’idea del film?
“Una storia lunga. la cognizione del film è nata 11 anni prima, mentre smontavo la cabina di un cinema che chiudeva definitivamente i battenti. Era il cinema “Vittoria”. Lì nacque l’idea”.

Pensava che potesse vincere l’oscar per il miglior film straniero?
“Assolutamente no. Come era andato il film all’inizio con numerosi problemi, non lo pensavo assolutamente. Nè io nè il produttore”.

Qualche settimana fa è morto il fotografo Mimmo Pintacuda. Con lui muore anche una parte del film, visto che ha ispirato il ruolo di Alfredo?
“Assolutamente sì. Mimmo è stato il mio maestri nell’arte della proiezione cinematografica e della fotografia. Dei tanti proiezionisti che mi hanno aiutato per la figura di Alfredo, lui è stato fondamentale. E’ quello che ho conosciuto più a lungo”.

Palazzo Adriano e Cefalù si contendono la paternità del film Nuovo Cinema Paradiso. Possiamo dire che il film è di tutti?
“Certamente. Il film è di chi lo ama”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.