f Arrestato giovane, accusato di avere rapinato una banca ad Altavilla Milicia | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Arrestato giovane, accusato di avere rapinato una banca ad Altavilla Milicia

giovedì 27 febbraio 2014, 10:40   Cronaca  

Letture: 1.644

MINEO DIONISIO (1)Il Nucleo Investigativo dei Carabinieri e la Squadra Mobile di Palermo Sezione V, hanno tratto in arresto Dionisio Mineo, palermitano 23enne, con precedenti penali, ritenuto l’autore di una rapina messa a segno ai danni del Banco di Sicilia al Banco di Sicilia ad Altavilla Milicia.
I fatti risalgono al 13 febbraio 2013 quando, alle 15:00 circa, tre soggetti, uno dei quali travisato, riuscirono a rubare 2 mila euro.
Le indagini, svolte dai Carabinieri della Stazione di Altavilla Milicia, hanno consentito di acquisire le descrizioni dei rapinatori, permettendo di ricostruire la dinamica dell’evento delittuoso. La successiva e più approfondita comparazione degli elementi raccolti nel corso delle prime indagini, hanno consentito agli investigatori della squadra antirapina dei Carabinieri e della Squadra Mobile, di identificare in Dionisio Mineo, nel rapinatore  che si era occupato di tenere a bada la clientela e che poi aveva minacciato il direttore. L’identificazione è stata possibile grazie al confronto della descrizione fornita dalle vittime con le foto segnaletiche di pregiudicati in possesso agli investigatori ed anche dal confronto del modo di comportarsi di Mineo, simile ad altre rapine da lui commesse.
Il giovane è stato tradotto in carcere, all’Ucciardone di Palermo.
Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo e della Squadra Mobile di Palermo continuano, al fine di identificare gli altri due giovani complici della rapina.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.