f Friend Therapy. La terapia dell'amico | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Friend Therapy.
La terapia dell’amico

sabato 1 febbraio 2014, 11:57   L'Opinione  

Letture: 2.823

sorcidi Fabrizio Sorci 

Come alleviare un dolore? Come migliorare il proprio stato d’animo? Come non essere soli? Come si puo’ tornare a sorridere, ma soprattutto a vivere? Stare bene, e’ questo l’obbiettivo della Friend Therapy! La terapia dell’Amico e’ una di quelle terapie basate sull’amicizia, a volte e’ l’unica soluzione a tutti i tuoi mali, ai tuoi stati d’animo, all’ansia e a tutto cio’ che ti fa’ stare male.
La Friend Therapy molto probabilmente troverà un punto di riferimento a Bagheria, nei prossimi mesi.
Nel concreto la Friend Therapy si svolgera’ con incontri settimanali, durante i quali ci si riunira’ per poter parlare del proprio dolore, dei propri problemi, cercando di migliorare il proprio stato psichico attraverso il dialogo. I soggetti avranno cosi modo di conoscersi , e di poter instaurare un eventuale rapporto d’amicizia che li aiutera’ nei momenti di difficolta’. Il luogo d’incontro e’ ancora da definire, sara’ reso noto prima possibile.
Avere un amico che ti fa’ stare bene e’ una medicina. Viviamo in una societa’ piena di persone che all’arrivo di un problema si abissano nella loro solitudine, devastando la propria vita pensando che nessuno sia in grado di risollevarla. Molte persone ricorrono ai farmaci pensando che siano in grado di aiutarli ma in realta’ non e’ cosi. Un dolore non va curato con le medicine, a volte sono proprio loro la causa dell’aggravarsi della situazione! Gli amici sono le uniche persone che possono aiutarti a migliorare e cercare di rinchiudere nel cassetto dei ricordi i tuoi mali, il tuo dolore; negli anni ho aiutato molte persone cercando di dare loro affetto, fiducia e amore. Conosco moltissime persone sole che non hanno nessuno con cui sfogarsi, con chi uscire, con chi giocare, con chi fare una semplice passeggiata, sembrano cose banali ma sono molto importanti nella vita di una persona! Lo scopo della mia terapia consiste nel cercare di alleviare i dolori che una persona si porta con se nella vita, dolori causati da un malessere fisico, dolori causati dalla perdita di una persona cara, il dolore in generale! Si sa benissimo che l’aiuto degli amici e’ decisamente importante in tali situazioni! Spesso chi soffre di qualcosa tende a isolarsi e ad estraniarsi dal mondo, chi ha davvero conosciuto il dolore può capire. Moltissime persone preferiscono rimanere soli con se stessi, ma non c’è cosa piu’ brutta al mondo, questo perche’ non hanno nessuno con cui sfogarsi e parlarne. Il secondo obiettivo è quello di cercare di far rinascere queste persone, convincendoli del fatto che la propria vita non è assolutamente finita, anzi! Quindi di fare abbandonare loro la solitudine ma soprattutto la ruminazione mentale (La ruminazione mentale è una forma di pensiero circolare che ingabbia l’individuo in un circuito chiuso alimentando l’emotività. Il pensiero ruota attorno ad un unico argomento, generalmente di natura negativa) che li affligge ogni giorno. Gli amici sono le prime persone che cerchiamo quando abbiamo qualcosa che non va, quando abbiamo bisogno di sfogarci, quando stiamo male! E chi non ha un amico? E’ li il vero problema, non avere un amico con cui condividere gioie e dolori della vita, una persona sola e’ una persona incompleta e ha bisogno di qualcuno che gli stia vicino! Molti mi dicono che vorrebbero vivere in un sogno “Fatto di esseri umani privi di cattiveria e ipocrisia”, purtroppo pero’ è un sogno irrealizzabile. Quanto sarebbe bello non essere derisi dalla gente per il proprio aspetto fisico? Quanto sarebbe bello vivere in un modo dove la gente non abbia pregiudizi di alcun tipo? Quanto sarebbe bello… Lo scopo della Friend Therapy e’ anche questo cercare di far riflettere chi guarda dall’esterno. Insegnare loro che dietro ad ogni gesto, vi è sempre una ragione recondita che non sempre è facile che emerga. Basta pensare al film “Quasi Amici” un rapporto d’amicizia in grado di risollevare moralmente l’amico che soffriva, senza pensare al dolore ma alla gioia di vivere.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.