f Bagheria. Il Comune si è costituito parte civile nel processo sull'Operazione Argo | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il Comune si è costituito parte civile nel processo sull’Operazione Argo

mercoledì 26 marzo 2014, 20:47   Cronaca  

Letture: 1.172

diaTra gli ultimi atti approvati dalla Giunta comunale, ed esattamente con la delibera n. 35 del 18 marzo 2014, l’Amministrazione comunale di Bagheria si è costituita parte civile nel procedimento relativo all’operazione “Argo” a carico di imputati a vario titolo dei reati di associazione mafiosa, estorsione e altro commessi nel  territorio di Bagheria.
Intanto il Centro di Studi “Pio La Torre”, che si costituirà parte civile nello stesso procedimento, ha comunicato di disporre di un servizio di assistenza legale che ha  tra i propri scopi  quello fornire assistenza a singoli enti ed associazioni per la costituzione di parte civile nei procedimenti di mafia ed estorsione.
Ad essere individuato come legale è l’avvocato Ettore Barcellona in qualità di legale di fiducia del Centro studi nel procedimento penale che opererà anche in favore del Comune di Bagheria e nulla avrà a pretendere dal Comune, a nessun titolo, per l’espletamento dell’incarico.
L’assistenza legale prestata dal Centro Pio La Torre è integralmente a carico del fondo di solidarietà previsto dalla legge n.512/99 come modificata dalla legge n.94/09, per questo motivo nessun impegno di spesa è richiesto all’Amministrazione né a titolo di acconto né come saldo.
La decisione di costituirsi parte civile nel processo nasce dall’intento di ottenere il risarcimento dei danni materiali e non, diretti e indiretti, subiti in relazione ai fatti. Come si legge testualmente nella delibera infatti “l’immagine della nostra città è stata notevolmente danneggiata e anche gli interessi della città, nella sua collettività, sono stati penalizzati a seguito della cosidetta “operazione Argo”.

Fonte ufficio stampa Comune Bagheria

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.