f Lavorava per una ditta di Bagheria una delle vittime dell’incidente di Cefalù | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria 1.8.9.0 BETA

Lavorava per una ditta di Bagheria una delle vittime dell’incidente di Cefalù

domenica 30 marzo 2014, 09:42   Cronaca  

Letture: 4.495

morti galleria 1Lavorava per una ditta di Bagheria, Rosario Sucato, 26 anni, di Mislmeri, l’autotrasportatore, morto nel terribile incidente stradale avvenuto in una galleria fra Cefalù e Castelbuono, dove hanno perso la vita altre tre persone, fra cui una bambina. Tra  le persone morte ci sono i componenti di un’intera famiglia, che era residente a Patti.
Si tratta di Guglielmo Di Maggio 45 anni, la moglie  Nunziantina Natoli di 39 anni e la figlia Anna di 8 anni (nella foto i tre). In gravissime condizioni l’altro figlio di 6 anni, ricoverato in rianimazione nell’ospedale dei  Bambini di Palermo in gravi condizioni.
Ferite anche altre due persone che viaggiavano in una Smart, sono una  coppia di anziani: Amedeo Cattarinich, di 75 anni, e Rosa  Insana, di 74. Entrambi ricoverati nell’ospedale Giglio di  Cefalù dove è stato trasportato un altro ferito che non sarebbe  però in gravi condizioni.
L’incidente è avvenuto all’interno della galleria «Battaglia», tra Castelbuono e Cefalù, al chilometro 166. Secondo una prima ricostruzione l’autista dell’autocompattatore ha perso il controllo del mezzo all’interno della galleria, ostruendo la carreggiata.
Due auto non sono riuscite ad evitare l’impatto e sono finite contro il mezzo della nettezza urbana. Nel frattempo sopraggiungeva un pullman che si è schiantato a sua volta contro le auto e l’autocompattatore.
Gli amici del giovane Rosario Sucato, che viveva in via Roma a Misilmeri,  lo ricordano come un grande lavoratore.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.