f Bagheria. Dolore ai funerali di Giuseppe Lanza. 8 giorni fa la felicità per la figlia | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Dolore ai funerali di Giuseppe Lanza. 8 giorni fa la felicità per la figlia

mercoledì 23 aprile 2014, 17:51   Attualità  

Letture: 12.166

funerale lanza 1di Martino Grasso

Incredulità, lacrime e dolore, al funerale di Giuseppe Lanzail panettiere di 32 anni, morto martedì sera, intorno alle 21,00, travolto da un’auto nell’autostrada, nei pressi dello svincolo per Bagheria. Il rito funebre si è celebrato questo pomeriggio alla chiesa delle Anime Sante, a pochi passi dal forno gestito dall’uomo.
Otto giorni fa la famiglia Lanza aveva festeggiato la nascita di una bambina. Festa grande, dopo due maschietti. La loro era una felicità immensa. Questo pomeriggio  hanno partecipato ai funerali del papà. La gioia ha lasciato il posto al dolore. Il destino sembra essersi accanito nei confronti della giovane famiglia di Giuseppe Lanza.
Moltissimi amici e conoscenti per rendere l’ultimo omaggio a Giuseppe che lascia una giovane moglie e tre bambini, due maschi di 13 e 9 anni e una femminuccia nata poco più di una settimana fa.
Il rito è stato celebrato da padre Massimiliano Purpura. Poi per l’omelia si avvicina al banco occupato dalla moglie e dai figli.lanza“Giuseppe era un gran lavoratore -ha esordito il parroco- la sua è una morte terribile, se si pensa che 8 giorni fa avevamo celebrato la nascita della terza figlia. Ma dobbiamo pensare che adesso è in cielo. Non dobbiamo mai dimenticare che la vita è breve, precaria e incerta.”
Il parroco scandisce lentamente le parole che echeggiano nella chiesa stracolma di persone, ma avvolta nel silenzio.
“La morte di Giuseppe è come una voragine- Padre Purpura, rivolgendosi ai due figli presenti in chiesa, aggiunge: “papà vi guiderà dall’alto.”
Commozione e dolore durante tutto il rito funebre spezzato alla fine da un lungo applauso. Lo stesso che accompagna la bara portato sulle spalle degli amici in lacrime.
“Era felice che era arrivata una femminuccia dopo due maschietti. -racconta una donna- Era molto contento”.
Anche gli amici lo ricordano come una persona semplice e legata soprattutto al lavoro e alla famiglia.
“Il suo hobby -racconta Giuseppe- erano i Go kart. Si divertiva. Era l’unico svago. Poi solo famiglia e lavoro”.
Un tragico destino unisce Giuseppe Lanza e altri due uomini. Anche loro sono morti negli anni passati nel tratto di autostrada fra Casteldaccia e Bagheria. Anche loro sono rimasti in panne e vennero travolti da un’auto in corsa.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.