f Bagheria. Primarie centrosinistra, concorrono: Vella, Restivo e Tornatore | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Primarie centrosinistra, concorrono: Vella, Restivo e Tornatore

sabato 5 aprile 2014, 09:16   Politica  

Letture: 1.969

primarie pddi Martino Grasso

Sono 3 i componenti del centro sinistra, che parteciperanno alle primarie di domenica 13 aprile, per scegliere il candidato a sindaco alle elezioni del 25 maggio.
I candidati definitivi sono: Daniele Vella, 32 anni, componente regionale del Pd, Emanuele Tornatore, 33 anni, archeologo e Antonio Piri Restivo, 39 anni, imprenditore, espressione del gruppo locale di Sel. I primi due sono consiglieri comunali uscenti.
Non ci sono quindi nomi di altri candidati, come si pensava.
Della coalizione faranno parte i gruppi “il Megafono” del presidente della Regione Crocetta e il movimento regionale “articolo 4”.
Le primarie si svolgeranno durante l’intera giornata di domenica 13 aprile e sono aperte a tutti.
Si voterà dalle 8 alle 20, orario in cui inizierà lo spoglio.
Le postazioni, dove votare, dovrebbero essere almeno 4 dislocate nel corso Umberto e una ad Aspra.
Soddisfatto per questa rosa di contendenti, il segretario del Pd di Bagheria Orazio Amenta.

“Le primarie -ha detto- sono una grande festa di partecipazione. Ritengo che sia il modo più democratico per fare scegliere il proprio sindaco alla città. In campo ci sono 3 giovani con diverse esperienze e competenze varie. Sono 3 giovani affermati che per varie proposte si integrano fra di loro.
E’ stato stabilito di intraprendere un percorso e chi vincerà coinvolgerà gli altri. Chi perderà sosterrà con lealtà e forza il candidato di tutto il centro sinistra. Speriamo che il gruppo si allarghi ad altre forze politiche e civiche.”
“Molti non volevano le primarie per la scelta del candidato Sindaco -ha detto Daniele Vella-, ma le abbiamo ottenute e così saranno i cittadini a scegliere. Adesso è tempo di un grande cambiamento. Il primo: tagliare i costi della politica. Nei primi giorni le indennità di sindaco e assessori saranno abbattute del 50%. Lo stesso si impegneranno a fare i nostri consiglieri, e sono convinto che avremo la forza per l’approvazione in Consiglio comunale. Poi toccherà ai burocrati dare il proprio contributo. Vedrete”.
Emanuele Tornatore, nel corso di una presentazione tenuta in contrada Incorvino, ha detto: “riparto dalle mie origini, dalla strada in cui sono nato, cresciuto e dove il mio impegno politico è iniziato. Serve una pacificazione tra le istituzione e la città, tra le istituzioni e la burocrazia. in questi anni chi ha governato è rimasto sordo, si è chiuso nel palazzo e la solitudine istituzionale e politica non risolve i problemi, anzi li peggiora. La città vive uno dei momenti più drammatici e una grave crisi finanziaria i cui responsabili rimangono nascosti grazie al populismo di chi ci considera tutti uguali e  tutti colpevoli. Lo chiedo già da qualche anno, si accertino i responsabili dei debiti fuori bilancio, chi è stato complice, chi ha avallato i debiti e una certa gestione, funzionari o politici che siano devono rispondere. Solo la chiarezza e le carte ci possono dire chi ha fatto male e chi ha fatto bene, ed è un diritto di ogni cittadino saperlo.
Il terzo candidato, Antonio Restivo, è stato scelto dal circolo locale di Sel: “si tratta di una candidatura che arricchisce la competizione delle primarie offrendo a cittadini, forze politiche, movimenti e associazioni un’alternativa vera e libera.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.