f Bagheria. Il primo candidato a sindaco è Atanasio Matera. "Sarebbe un onore" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il primo candidato a sindaco è Atanasio Matera. “Sarebbe un onore”

martedì 1 aprile 2014, 09:04   Politica  

Letture: 2.617

materadi Martino Grasso

Dopo l’ufficialità della data del 25 maggio per le elezioni, arriva la prima candidatura a sindaco di Bagheria.
Si tratta di Atanasio Matera, 60 anni, presidente del consiglio circoscrizionale di Aspra e una lunga esperienza politica alle spalle.
Matera ha deciso di candidarsi ma non sarà espressione di nessun partito politico. I voti spera di ottenerli da chi ha imparato a conoscerlo in questi anni. “Ho deciso di candidarmi dopo alcune esperienze nella vita. Dobbiamo valorizzare il tempo che abbiamo a disposizione e soprattutto non voglio deludere i miei figli. Riconosco che ci vuole coraggio a farsi la valigia e andarsene da questa città, ma abbiamo una sorta di amore e odio per la nostra terra.
Ho deciso di scendere in campo con modestia. Ho la consapevolezza che nessuno ha la bacchetta magica per risolvere i problemi. Fare il sindaco è difficile ancora di più lo è a Bagheria. Questo è un brutto periodo per il nostro territorio.  Penso però che a qualsiasi livello, ognuno deve fare la propria parte, per ravvivare la fiammella che si sta spegnendo. Lo dobbiamo fare per i nostri figli e i nostri nipoti.”
Matera parla anche dei tanti problemi di Bagheria.
“Chiunque andrà a fare il sindaco ha un grosso lavoro da fare. Bisogna avere il coraggio di rivoltare come un calzino la città. Bisogna riaccendere l’interesse della popolazione. Anche da parte della burocrazia comunale. Bisogna coinvolgere i dipendenti comunali e farli sentire parte integrante di una squadra.
Attualmente c’è una forma di lassismo e di apatia. Ci vuole il coraggio di cambiare. Devo anche sottolineare che per adesso c’è troppa differenza  fra i dirigente e gli impiegati, sotto molti punti di vista. A Bagheria, per esempio, i vigili urbani sono senza divisa e questo non va bene.”
Atanasio Matera parla di partiti e di forze politiche dalle quali non vuole dipendere.
“Io ho un passato da socialista. Ma il centrosinistra attualmente non gode di buona salute. Il Pd è spaccato. E anche il centrodestra è in confusione. La mia candidatura è trasversale. Spero di trovare consensi da tutte le parti. Il mio elettorato deve essere caratterizzato dall’ottimismo e dalla voglia di cambiare. La città ha bisogno del nostro contributo.”
Poi spiega il motivo per il quale vuole fare il sindaco di Bagheria.
”Penso che sia un onore fare il primo cittadino. Il mio contributo, sommato a quello di una squadra composta da validi tecnici, può contribuire al rilancio di Bagheria. Si possono captare finanziamenti europei e fare opere utili, non come la pista ciclabile di Aspra. Occorre portare sviluppo.
Penso all’impianto del depuratore. Il Comune di Ficarazzi ha deciso di indirizzare le acque fognarie a Palermo. Anche noi potremmo fare lo stesso. Bastano pochi milioni di euro. L’impianto esistente si può sfruttare in maniera diversa. Poi  penso che si dovrebbe collaborare per lo sviluppo di villa Santa Teresa. Infine penso ad un partenariato fra tutti i Comuni del circondario. Solo in questo modo si comincerebbe ad avere un peso specifico maggiore.”
(foto tratta dal profilo facebook)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.