f Bagheria. Sono cinque i candidati alla poltrona a sindaco. Chi la spunterà fra loro? | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Sono cinque i candidati alla poltrona a sindaco. Chi la spunterà fra loro?

venerdì 18 aprile 2014, 09:38   Politica  

Letture: 2.522

sindaci definitividi Martino Grasso

Iniziano a delinearsi gli scenari politici in vista delle elezioni comunali del 25 maggio. Sono  cinque i candidati a sindaco del Comune di Bagheria, anche se non è detto che alla data del 30 aprile (giorno ultimo per la presentazione delle liste) rimarranno tali.
E’ difficile comunque ipotizzare una candidatura delle ultime ore. I cinque candidati che alla data odierna aspirano a ricoprire la poltrona lasciata da Vincenzo Lo Meo sono (in ordine alfabetico):  Patrizio Cinque, candidato del Movimento 5 stelle, Antonino Costa, sostenuto dal centrodestra, Gino Di Stefano, sostenuto dalle liste civiche “L’Aquilone” e “Bagheria insieme”,  Atanasio Matera, sostenuto da una lista civica e Daniele Vella, del centrosinistra. Difficile ipotizzare, al momento attuale, chi fra di loro ha più possibilità di diventare sindaco di Bagheria.
Appare improbabile che il primo cittadino possa vincere nella tornata del primo turno previsto per il 25 maggio, e quindi si dovrà andare al turno di ballottaggio, fissato per l’8 e il 9 giugno. A quel punto, saranno fondamentali gli apparentamenti.
Antonio Costa, sembra un nome “pesante” sul quale punta molto il centrodestra. Costa, ex dirigente del commissariato di polizia di Bagheria, vanta un’esperienza sul fronte della legalità invidiabile. Bisogna però capire come si può tramutare questa esperienza  dal punto di vista politico e amministrativo. E’ stato per un breve periodo assessore della giunta del sindaco Sciortino.

Daniele Vella, consigliere comunale uscente, ha vinto le primarie del centrosinistra, e quindi può vantare la coesione dell’interno cartello (Pd, Sel, Megafono e Articolo 4).
Gino Di Stefano, anchegli consigliere comunale uscente, pesca in un elettorato di centrodestra. Nelle elezioni del 2011 ha dimostrato di essere capace ad ottenere una valanga di voti: circa mille preferenze. Di Stefano ha anche incassato il sostegno di Mimmo Maggiore aumentando le sue chance.
Atanasio Matera, presidente del consiglio circoscrizionale di Aspra, vanta un’esperienza politica invidiabile. E’ anche uno che non le manda a dire e ha fatto della schiettezza il suo cavallo di battaglia.
Infine c’è in lizza Patrizio Cinque, espressione del movimento 5 stelle. Il candidato del movimento penta stellato è la vera incognita di queste elezioni comunali. Il movimento 5 stelle nelle elezioni regionali è risultato il primo partito a Bagheria, ma il paragone con le comunali è insostenibile. E’ anche l’unico, che in teoria, in un ipotetico turno di ballottaggio, non dovrebbe apparentarsi con nessuno degli sconfitti. A questo punto, non resta che aspettare e augurarsi che la campagna elettorale si svolga i un clima sereno e nel rispetto più assoluto per gli  avversari, non dimenticando che in ballo c’è il futuro di Bagheria e dei bagheresi.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.