f Maxi-sequestro da 100 milioni di euro per Fausto Giacchetto | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Maxi-sequestro
da 100 milioni di euro
per Fausto Giacchetto

venerdì 18 aprile 2014, 10:30   Cronaca  

Letture: 1.601

giacchettoMaxi-sequestro da cento milioni di euro nei confronti di quattro società riconducibili a Fausto Giacchetto, sott’accusa per la gestione di 15 milioni di euro destinati alla comunicazione del progetti Coorap organizzato dal Ciapi di Palermo. 
Ma quel progetto, secondo i magistrati, non sarebbe stato l’unico condizionato da Giacchetto. Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Palermo avrebbe scoperto altri sette progetti nei quali contesta sia l’illecito ottenimento di contributi per 78 milioni di euro, sia l’avvenuta alterazione delle procedure di aggiudicazione di appalto bandite per l’organizzazione di eventi e per l’esecuzione di servizi promo-pubblicitari a favore dell’ente.
Nel mirino nella magistratura sono finiti i progetti Infoa, Carovana per l’orientamento, Formispe, Forum della Legalità, Attività per gli Enti locali, Labor e Scuola Lavoro. I reati contestati in questo nuovo filone sono la truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, la turbata libertà degli incanti, la frode nelle pubbliche forniture, la falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale, il favoreggiamento e la frode fiscale.
Si apre così un nuovo filone nell’indagine della Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza di Palermo che, nel giugno dello scorso anno, ha portato all’esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo nei confronti di altrettanti soggetti, per irregolarità nelle procedure di aggiudicazione di appalti nel settore degli eventi pubblici in Sicilia. (gds.it)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.