f Bagheria. Approvate le graduatorie definitive dei cantieri sociali, dopo i ricorsi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Approvate le graduatorie definitive dei cantieri sociali, dopo i ricorsi

lunedì 19 maggio 2014, 08:10   Attualità  

Letture: 2.625

LAVORO:DISOCCUPAZIONE GIOVANI DICEMBRE 29%,TOP DA 2004di Pino Grasso

Una buona notizia per i disoccupati della città che avevano presentato la domanda per essere inseriti nei cantieri di servizio per contrastare gli effetti della crisi economica che investe in particolare le fasce più̀ deboli della popolazione, attraverso l’adozione di misure straordinarie ed urgenti con le quali mitigare le condizioni di povertà̀ ed emarginazione sociale scaturenti dalla carenza di opportunità occupazionali.
L’amministrazione comunale, con determina del capo dei Servizi sociali Costantino Di Salvo, dopo i ricorsi presentati dai cittadini alla graduatoria provvisoria per motivazioni varie di cui, dal riesame delle istanze e dell’integrazione della necessaria documentazione, alcuni sono stati accolti ed altri respinti, ha infatti approvato la graduatoria definitiva distinta per categorie di età.
I disoccupati che hanno presentato domanda di inserimento nelle graduatorie sono stati 2005, di cui 395 esclusi perché non possedevano i requisiti per partecipare alla selezione. La graduatoria più numerosa è quella compresa di disoccupati di età compresa tra i 18 e i 35 anni che è composta da 669 persone, la seconda da 37 a 50 anni è formata da 549 persone, la terza riguarda gli ultracinquantenni di cui due nati nel 1948 che hanno cioè 66 anni, comprende 286 persone.

Ci sono poi le graduatorie degli invalidi dove sono compresi 53 soggetti ed anche quella degli immigrati con 6 persone di nazionalità albanese, tunisina, senegalese e libica. Successivamente il Comune procederà ai controlli sulla permanenza delle condizioni familiari, delle condizioni di reddito e di patrimonio, dichiarati al momento della presentazione della domanda che, in caso di variazioni, potrebbero essere causa di ulteriori esclusioni con conseguente scorrimento di graduatoria.
L’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha assegnato al Comune nel piano di riparto, la somma di 529.206,62 euro.
Con il finanziamento dei cantieri di lavoro i disoccupati che saranno avviati al lavoro e percepiranno una retribuzione pari a 440 euro mensili per un periodo di tre mesi, con possibilità di un rinnovo per altri tre mesi. I progetti presentati riguardano la sistemazione di piccoli ambiti del territorio ed attività di servizio in cui la manodopera ha un ruolo prevalente.
I progetti di lavori e di servizi finanziati permetteranno un minimo di sollievo ai soggetti senza reddito che hanno presentato la domanda.
Con il finanziamento si potranno attivare cantieri di lavoro, ognuno dei quali potrà impiegare circa dieci unità lavorative per la realizzazione dei 17 progetti presentati.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.