f Bagheria. Il programma elettorale di Patrizio Cinque del Movimento 5 stelle | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il programma elettorale di Patrizio Cinque del Movimento 5 stelle

mercoledì 7 maggio 2014, 15:22   Politica  

Letture: 4.038

patrizio cinque nuovoPubblichiamo il programma del candidato a sindaco del Movimento 5 stelle Patrizio Cinque.
Ricordiamo che gli altri candidati sono: Antonio Costa del centrodestra, Gino Di Stefano delle liste “L’Aquilone” e “Insieme”, Atanasio Matera della lista “Insieme per Bagheria” e Daniele Vella del centrosinistra.
“In questi anni a Bagheria, i cittadini hanno assistito a un lento e inesorabile declino del territorio, dovuto alla poca trasparenza con la quale sono state affrontate certe tematiche. Protagonista di questo scenario una parte della burocrazia comunale corrotta che ha oppresso la povera gente ed ha esercitato la sua posizione di “potere” in cambio di mazzette.
Quello che si è verificato a Bagheria è un degrado non solo culturale ma anche amministrativo, e di ciò ne è emblema la vicenda del cimitero, denunciata alle Forze dell’ordine e alla  Direzione Distrettuale Antimafia dal Movimento Cinque Stelle.
“I nostri sono atti dimostrabili, compiuti da chi ha a cuore realmente questa città e vuole invertire le logiche che fino ad oggi ci sono state. Erediteremo una situazione pesante, -dichiara Patrizio Cinque- che sicuramente non abbiamo generato, dovuta ad una politica che spesso ha girato la faccia altrove. Riteniamo di essere l’unica alternativa alla classe politica attuale e di rappresentare la rottura rispetto ad un sistema basato su accordi politico-clientelari. Abbiamo la consapevolezza -continua il candidato sindaco- di potere smuovere determinate situazioni che finora non sono state toccate a Bagheria. Non lo diciamo noi, lo dicono i fatti. Ci concentreremo su alcune emergenze che definiamo da codice rosso e che devono essere risolte in tempi brevi ma con una seria programmazione brevemente presentata qui di seguito.
GESTIONE dei RIFIUTI provvista di un piano di intervento corredato dai costi e da una politica che parta dalla gestione di quella esistente.
ATTRAZIONE DI FONDI EUROPEI e ATTRAZIONE DI FINANZIATORI INTERNAZIONALI. Non può esserci gestione operosa senza un corretto sviluppo che ponga le condizioni per creare posti di Lavoro per i cittadini bagheresi. Da qui il contatto con Edward Luttwak, con il quale è stato individuato un serio obiettivo da perseguire.
RIPRISTINO DELLE CONDIZIONI DI LEGALITA’ interne ed esterne alla macchina amministrativa. Troppi i tempi non rispettati per il rilascio di atti al cittadino, troppe le pratiche ancora ferme. Ecco perché è necessario ripensare ad una macchina amministrativa più efficiente ed efficace che offra servizi ai cittadini. Un ripristino della legalità che metta in atto azioni di prevenzione e contrasto alla criminalità organizzata concordando tavoli permanenti con le forze dell’ordine e mettendo in atto azioni di monitoraggio del territorio anche attraverso il sistema di videosorveglianza perché i cittadini devono sentirsi sicuri nella loro città.
RISANAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO attraverso politiche di rigore che verifichino gli sprechi e li debellino perché a pagare le colpe di una cattiva amministrazione non può essere la città. “In questi anni abbiamo monitorato con costanza l’Ente e ne abbiamo individuato criticità, lacune, disfunzioni ed azioni volte alla perdita dei finanziamenti europei. Noi lottiamo per invertire questa rotta-continua Cinque-. Abbiamo già dimostrato di volerlo fare perché amiamo la nostra città.”
A questo link potete leggere e scaricare il programma: http://www.bagheria5stelle.it/programma_m5s_2014.pdf
A giorni il M5S Bagheria presenterà un piano di fattibilità delle azioni del programma per la città.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.