f Bagheria. Vincenzo Lo Meo: "ho lottato per non fare dichiarare il dissesto" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Vincenzo Lo Meo: “ho lottato per non fare dichiarare il dissesto”

giovedì 22 maggio 2014, 14:39   Attualità  

Letture: 2.209

lo meo nuovaSul dissesto, interviene anche l’ex sindaco di Bagheria Vincenzo Lo Meo.
“Per quasi tre anni -dice-, la mia amministrazione ha lottato per non far “dichiarare” il dissesto al Comune di Bagheria. Ha lottato per far prendere coscienza alla classe politica delle conseguenze che avrebbe comportato il dissesto finanziario, del pericolo di ricadute, come dimostrano i dati statistici dei comuni dissestati, che hanno dovuto dichiarare il dissesto alla scadenza dei 5 anni. Tutto ciò con conseguenze catastrofiche sull’economia della città  e con l’aggravante  che  i sacrifici che avrebbero affrontato i cittadini non avrebbero risolto i problemi finanziari del comune.  
Abbiamo condotto una battaglia quotidiana, bussato alle porte del parlamento nazionale ed ottenuto una norma di legge a favore di Bagheria, chiesto ed ottenuto alla Regione una norma che prevedesse una aiuto specifico per i Comuni in difficoltà. Un lavoro che complessivamente avrebbe permesso a Bagheria di salvarsi solo se avesse avuto un Sindaco ed un’amministrazione a presidiare l’Ente e a difenderlo in tutte le sedi in cui ciò sarebbe stato necessario.
Tutto ciò non è stato, perché  la classe politica ha deciso di abdicare e non scegliere, sfiduciando me ha sperato che qualcuno operasse (il commissario) al suo posto per fare le scelte dolorose ed impopolari. Purtroppo quello che avevo previsto  ed annunciato nell’aula consiliare il giorno della mia sfiducia è accaduto: il Comune è stato dissestato.
Concludo ricordando che tutti dichiariamo di amare la nostra città, tutti indistintamente. Le azioni poi non sempre sono coerenti. “

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.