f Al via "Spiagge pulite" nella costa Bagheria-Santa Flavia con "A' Picara Bianca" (foto) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Al via “Spiagge pulite” nella costa Bagheria-Santa Flavia con “A’ Picara Bianca” (foto)

sabato 5 luglio 2014, 08:18   Attualità, PhotoGallery  

Letture: 3.738

6di Martino Grasso

Ruote d’automobili, bottiglie di plastica e persino una bombola di gas. Anche quest’anno il mare ha restituito ogni tipo di rifiuti che l’uomo butta senza pensarci troppo.
A recuperare la spazzatura sono stati, nei giorni scorsi, i ragazzi dell’associazione “Ai Picara Bianca” che a bordo di una imbarcazione di 10 metri sono andati in giro lungo la costa di Bagheria e Santa Flavia.
I ragazzi hanno dato vita a 3 raccolte a terra e una a mare.
Vicino le spiagge più frequentate, come: Solanto, Aciddara, Sant’ Elia, Tre Piscine e Francesi, nei pressi di Capo Zafferano,  hanno anche lasciato dei contenitori con i quali invitano i bagnanti ad utilizzarli. Poi è compito loro passare e raccogliere grossi sacchi neri contenenti i rifiuti.
“Anche quest’anno ci hanno aiutato i gestori di alcuni chioschetti -dice Giulio Castronovo, uno degli organizzatori-  devo dire che rispetto agli anni passati la spazzatura sembra essere diminuita. Stiamo riscontrando un grosso aiuto da parte di collaboratori e le spiagge sono più pulite. C’è più rispetto.”
Il progetto “Spiagge pulite” è al secondo anno.
Si tratta soprattutto di una campagna di sensibilizzazione alla raccolta rifiuti differenziati, al senso civico e alla manutenzione delle spiagge e della costa che va dalla spiaggia di Solanto a quella di Aspra.
I ragazzi tendono a sottolineare che è necessario avere  la salvaguardia dell’ambiente attraverso la raccolta dell’immondizia, per avere una valorizzazione del territorio anche a livello turistico.
Come autofinanziamento del progetto, o giovano hanno avviato anche una raccolta fondi per coprire i costi.
Il progetto infatti è a costo azero per i Comuni interessati.
“Il mare è di tutti -amano ricordare i ragazzi- ma la tua immondizia no”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.