f Aspra. Per Goletta verde di Legambiente il mare è altamente inquinato | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Per Goletta verde
di Legambiente il mare è altamente inquinato

sabato 19 luglio 2014, 10:31   Attualità  

Letture: 3.141

aspradi Pino Grasso

Anche il mare di Aspra viene bocciato da Goletta verde di Legambiente che lo ha definito “fortemente inquinato”.
Dai rilievi effettuati nei giorni scorsi, le acque prelevate nella spiaggia del Sarello, nei pressi dello sbocco scarico alla frazione marinara di Aspra e alla foce del fiume Eleuterio nel tratto Aspra – Ficarazzi, non sono idonee alla balneazione come del resto era emerso dagli esami effettuati dal Laboratorio di sanità pubblica dell’Azienda sanitaria provinciale nel mese di aprile scorso. Dai rilievi effettuati, sono emersi indici di inquinamento tali che le zone non sono state dichiarate balneabili per inquinamento batteriologico con conseguente divieto di balneazione per tutta la stagione 2014.
Le zone interessate sono il tratto di mare della foce del fiume Eleuterio per 100 metri a Est e per 200 metri ad ovest dello stesso fiume che attraversa il territorio di Ficarazzi, da 200 metri dal piazzale Prime Rocche a 300 metri ad Est della spiaggia del Sarello per 1.000 metri lineari. Sotto accusa ancora una volta il sistema depurativo.
“L’adeguamento del sistema depurativo è una di quelle opere che necessiterebbero immediatamente una task force in grado di far fronte all’incapacità progettuale degli enti locali – dichiara Serena Carpentieri, di Goletta Verde – La Sicilia rischia di far tornare a Bruxelles quasi per intero il miliardo e 161 milioni di euro messi a disposizione dal Fondo di sviluppo e coesione per realizzare fogne e depuratori nella nostra isola maggiore”.
Al momento, il numero di progetti cantierabili è di appena 14 su 94, un numero che non potrà evitarci le multe per l’infrazione UE e soprattutto l’inquinamento causato dallo sversamento di acque ancora non depurate”.
La presenza di scarichi fognari incontrollati che sversano al Sarello é stata denunciata nei giorni scorsi dal presidente del Consiglio circoscrizionale Gerardo Lorenzini che ha chiesto l’intervento del Comune e che porterà l’argomento in discussione in occasione della prossima riunione del Consiglio in programma mercoledì prossimo.
In proposito l’assessore all’Ambiente e Lavori Pubblici Salvo Parlatore ha chiesto garanzie circa la corretta manutenzione del depuratore da parte della nuova società “Onda Srl” che però non ha più accettato di subentrare all’Aps.
“Fin da quando ci siamo insediati – afferma Parlatore – ci stiamo impegnando al massimo per risolvere le criticità e dare risposte concrete alla cittadinanza, per quanto riguarda il depuratore occorre concludere l’iter autorizzativo chiarendo compiti e responsabilità”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.