f Bagheria. Il Movimento 5 Stelle: "Dialogo sulle emergenze sociali" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il Movimento 5 Stelle: “Dialogo sulle emergenze sociali”

domenica 13 luglio 2014, 10:45   Attualità  

Letture: 1.512

cons com nuovoIl gruppo consiliare del movimento 5 stelle di Bagheria, con un comunicato stampa, plaude la proposta del dirigente del Circolo PD Giovanni Giordano, che auspica che i risparmi provenienti dalla riduzione dei costi della politica confluissero in un fondo sociale, come aveva auspicato lo stesso movimento qualche giorno prima con una mozione presentata in consiglio comunale.
Nel comunicato, infatti, i grillini ricordano che: “i più attenti spettatori del consiglio comunale dello scorso 8 Luglio saranno senz’altro a conoscenza della mozione presentata dal gruppo consiliare del MoVimento Cinque Stelle con la quale si impegna giunta, presidente del consiglio e consiglieri comunali a ridurre del 30% le indennità ed i gettoni ed a vincolarne le economie alla creazione di un fondo comunale per le emergenze sociali. Auspichiamo che questa proposta venga accolta con favore dai colleghi consiglieri comunali, sulla spinta anche della propria base nel caso del PD, sebbene, in seguito all’annuncio della mozione fatto dal consigliere M5S Fabio Atanasio cui sono seguiti calorosi applausi da parte del pubblico, un componente della stessa coalizione (Gino D’agati – Sarà Migliore) abbia replicato che “anche il comune è in emergenza e deve essere la nostra priorità”. Ci auguriamo che un serrato confronto con i cittadini spinga realmente le opposizioni a valutare le priorità sulla base delle necessità dei nostri concittadini bagheresi e non sulla base di inutili barriere politiche che di certo non servono al bene di questo paese.”

Mozione presentata dal gruppo Movimento 5 stelle
“Oggetto: Mozione Consiliare inerente la riduzione dei costi della politica e l’impegno delle economie di gestione per la costituzione di una Fondo di Solidarietà per le emergenze sociali.
La difficile situazione economica che il Comune di Bagheria sta vivendo impone una seria riflessione sulla riduzione degli sprechi. Tuttavia vogliamo essere onesti intellettualmente e vivendo dall’interno la situazione possiamo ben dire che gli sprechi non sono tanto i costi della politica quanto la mancanza di controllo che genera un’inefficienza cronica in tutti i servizi che a volte si incartano dentro problemi che hanno la soluzione più semplice proprio dietro l’angolo.
La riduzione dei costi è tuttavia un obbligo morale che il Movimento Cinque Stelle si è impegnato a mantenere non tanto per ridurre gli sprechi ma per segnalare ai cittadini che siamo e rimarremo “cittadini” come loro e per dimostrare che vogliamo stargli vicini in questo momento socio-economico molto delicato: in questo momento in cui si chiedono sacrifici nessuno deve essere immune e nessuno deve rimanere indietro.
Si rileva con grande piacere l’interesse non solo della maggioranza, ma anche dell’opposizione sul tema e propensi come sempre al dialogo abbiamo avviato una lunga riflessione sulle proposte e sulle critiche mosse.
La scelta di devolvere le economie ad una ONLUS era essenzialmente dettata dalla volontà di sottrarre eventuali risparmi a quel buco nero chiamato “Debito” che tutti i bagheresi conoscono ma che nessuno sa da dove viene e perché è là.
Analizzando pro e contro e tendendo alla mediazione abbiamo cercato altre soluzioni.
Sebbene consideriamo il tema della trasparenza e dell’informazione di grande rilevanza, non possiamo esimerci in quanto amministratori dal considerare prioritaria la grave situazione di emergenza sociale che dilaga tra i nostri concittadini.
Vecchie e nuove povertà formano un connubio con l’assenza di servizi e di assistenza che potrebbe domani portare alla morte definitiva della speranza per queste persone di trovare un istituzione che li accolga e li renda autonomi e liberi dal bisogno.
Oggi l’Ente Comune di Bagheria è in dissesto, i fondi del Piano di Zona sono stati ridotti del 70% e non abbiamo altri strumenti per affrontare la carenza di servizi e di assistenza.
Appare pertanto doveroso oggi tutelare le fasce sociali deboli e svantaggiate con ogni mezzo possibile.
Sicuri di trovare un positivo riscontro in tutti i colleghi, certamente sensibili ai temi dell’emergenza sociale, il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle
PROPONE

  • al consiglio comunale di impegnarsi a ridurre del 30% il gettone di presenza ed a vincolare le economie derivanti dalla riduzione alla costituzione di un fondo di solidarietà per le emergenze sociali;
  • al sindaco ed alla giunta comunale di impegnarsi a ridurre del 30% le indennità ed a vincolare le economie derivanti dalla riduzione alla costituzione di un fondo di solidarietà per le emergenze sociali;
  • al presidente del consiglio di impegnarsi a ridurre del 30% l’indennità ed a vincolare le economie derivanti dalla riduzione alla costituzione di un fondo di solidarietà per le emergenze sociali;
  • al sindaco, alla giunta ed al consiglio comunale di impegnarsi a costituire un fondo vincolato per le emergenze sociali all’atto di costituzione del bilancio preventivo 2014.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.