f Bagheria. Lotta alla dispersione scolastica con il progetto "riprovarci…" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Lotta alla dispersione scolastica con
il progetto “riprovarci…”

mercoledì 16 luglio 2014, 10:19   Attualità  

Letture: 1.641

dispersione-scolasticadi Pino Grasso

Grazie al progetto “Change riprovarci per cambiare”, finalizzato ad accompagnare agli esami di licenza media gli alunni pluriripetenti, 13 ragazzi dell’Istituto comprensivo “Ignazio Buttitta” hanno superato l’esame conclusivo del primo ciclo.
“Questo progetto – spiega il dirigente scolastico Tiziana Dino – unitamente ad altre iniziative con analoga finalizzazione, ha ridotto, in un anno scolastico, del 4 per cento del tasso generale della dispersione scolastica, a dimostrazione del fatto che la scuola deve con forza e convinzione porsi quale privilegiata Agenzia educativa, capace di un’accurata diagnosi psicopedagogica iniziale, una “prognosi postuma” atta a determinare sia i disagi da accogliere e ridurre, sia i punti di forza su cui agganciare l’azione didattico-educativa.
A tale scopo, appare imprescindibile il coinvolgimento delle famiglie e degli enti del territorio, con cui promuovere alleanze educative, per una scuola veramente “aperta a tutti”.
L’Istituto “Ignazio Buttitta” raccoglie pertanto i frutti di una semina egualitaria, improntata all’inclusione, al rispetto delle diversità, in ossequio ai dettami costituzionali, combinando il diritto allo studio con il principio di uguaglianza. “Sono profondamente convinta – aggiunge il dirigente scolastico che ha promosso il censimento degli alunni pluriripetenti frequentanti la scuola e la realizzazione del progetto – che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge e che la scuola è aperta a tutti”. Il progetto, monitorato dalla psicopedagogista Liliana Raia, in collaborazione con la Funzione strumentale Area dispersione Salvatore Pagano, è stato effettuato in rete con l’Assessorato alla Solidarietà Sociale del Comune che ha erogato un rimborso spese, con fondi ministeriale, per le attività dell’associazione “Ermione”, hanno partecipato anche l’Osservatorio locale sulla dispersione scolastica, l’Isituto “Tommaso Aiello”, la scuola media statale “Giosuè Carducci”, con la collaborazione della psicopedagogista Eleonora Sperandeo. La Scuola “Buttitta” invece è intervenuta fornendo i locali e le strumentazioni informatiche, cofinanziando il progetto con i fondi aree a rischio, fornendo un tutor, docenti di matematica, italiano, lingue straniere e arte che hanno affiancato il personale dell’associazione “Ermione”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.