f Aspra. Il presidente Lorenzini chiede più tutela per la frazione contro gli abusivi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Il presidente Lorenzini chiede più tutela per la frazione contro gli abusivi

venerdì 1 agosto 2014, 17:14   Attualità  

Letture: 1.460

Lorenzini-Gerardo Con una nota inviata al sindaco Patrizio Cinque, il presidente del consiglio circoscrizionale Gerardo Lorenzini, chiede maggiore tutela per la frazione e una lotta incisiva contro l’abusivismo commerciale.
“Egr. Sig. Sindaco torno a sollecitare una maggiore attenzione alla Frazione d’Aspra, sia per quando riguarda la pulizia e il ripristino del decoro urbano, che per un controllo sistematico del territorio, al fine di arginare il fenomeno dell’abusivismo commerciale.
E’ noto a tutti che nella stagione estiva il litorale d’Aspra è preso d’assedio dalle ”bancarelle abusive” dedite alla vendita  di qualsivoglia genere di merce: dall’abbigliamento agli oggetti casalinghi e suppellettili d’arredo, financo alla vendita di  generi alimentari, compresa la mescita di panini e bibite alcoliche e no.
Esercitare l’abusivismo è un atto illegale, esso oltre ad arrecare degli enormi danni alle aziende crea anche un danno allo Stato che attraverso le imposte, le tasse, l’Iva ecc. acquisisce la liquidità necessaria per sviluppare e mettere in essere i servizi ai cittadini ( sanità, pensioni, scuola, pubblica sicurezza ecc…).
Le attività di controllo, per reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale ambulante sul lungomare d’Aspra, devono essere svolte con cadenza programmata, sin dai primi giorni della stagione estiva, sul litorale Asprense, ma anche sulle principali arterie di comunicazione stradale. Al fine di intercettare il maggior numero possibile di venditori abusivi presenti sul territorio, in arrivo nella zona del commercio illegale.
Già da diverso tempo, ma con più insistenza in questi giorni, sono sollecitato dai cittadini d’Aspra residenti in Corso Italia e dai commercianti che esercitato l’attività nella stessa via, ad intervenire per non fare stazionare le bancarelle ed i gazebo degli ambulanti abusivi in quel tratto di strada.
La presenza delle bancarelle impedisce molto spesso l’accesso alle abitazioni, crea intralcio al traffico veicolare oltre ad occupare i posteggi che potrebbero essere fruiti dai clienti delle attività commerciali.
Il ripresentarmi con gli stessi problemi ha il “sapore” che il sottoscritto, e la circoscrizione tutta, sia leggera nell’affrontare le richieste dei cittadini, quasi a non volere attivare i giusti canali legali per risolvere le problematiche evidenziate dai nostri concittadini.
Più volte ho manifestato a Lei questo disagio, sia in forma verbale nei ripetuti incontri avuti, sia in forma scritta con la prima nota indirizzata proprio a Lei.
Attraverso la delibera n. 6 del 27 giugno 2014, si è convenuto di disciplinare meglio l’isola pedonale estendendola da Piazza Cristoforo Colombo fino al confine con Via Concordia Mediterranea in modo tale da impedire l’allocazione delle “bancarelle” nel tratto di Corso Italia in prossimità della ben nota Pizzeria “Il Gallo D’Oro”.
Proposta questa disattesa dall’Amministrazione centrale. Il Sindaco ha emesso ordinanza di limitazione al traffico, per  l’istituzione dell’isola pedonale, negli stessi modi e confini di quelle degli anni precedenti.
Spero che il Sindaco accolga con urgenza la mia ulteriore segnalazione al fine di intensificare la lotta all’abusivismo attraverso la programmazione di controlli da parte dei Vigili Urbani nei confronti dell’istallazione selvaggia di “bancarelle” e altro da parte di “Ambulanti”, su tutto il litorale che porta verso lo stadio comunale d’Aspra.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.