f Bagheria. Cade l'accusa di mafia per Carlo Guttadauro arrestato nel giugno scorso | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Cade l’accusa di mafia per Carlo Guttadauro arrestato nel giugno scorso

mercoledì 20 agosto 2014, 09:09   Cronaca  

Letture: 6.394

Carlo-GuttadauroIl Tribunale del riesame ha dichiarato infondate le accuse di associazione mafiosa per Carlo Guttadauro, 58 anni, arrestato nel mese di giugno nell’ambito dell’operazione reset che ha portato in carcere 31 persone, ritenute affiliate al mandamento di Bagheria. Guttadauro resta in carcere con l’accusa di estorsione aggravata “dal metodo mafioso” che però non giustificherebbe l’affiliazione a Cosa Nostra.
La notizia è stata resa pubblica in un articolo, a firma Sandra Figliulo, nell’edizione del giornale di Sicilia di oggi.
Guttadauro è stato accusato nel corso degli ultimi anni da due pentiti eccellenti: Sergio Flamia di Bagheria e Stefano Lo Verso di Ficarazzi.
I due hanno in diverse occasione parlato di Guttadauro, sostenendo la sua appartenenza alla famiglia mafiosa di Bagheria e la vicinanza ad esponenti come i fratelli Leonardo e Nicolò Greco.
Flamia avrebbe anche messo a verbale che Guttadauro si sarebbe allontanato a causa di una malattia.
Carlo Gutttadauro è fratello di Giuseppe e Filippo, entrambi arrestati, il primo è considerato reggente del mandamento di Brancaccio e condannato a 13 anni e 4 mesi di reclusione.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.