f Bagheria. il sindaco Patrizio Cinque: "ad Aspra, non può regnare l'abusivismo" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. il sindaco Patrizio Cinque: “ad Aspra, non può regnare l’abusivismo”

mercoledì 13 agosto 2014, 17:04   Attualità  

Letture: 2.266

patrizio cinque sindaco 1L’amministrazione comunale ha deciso di dichiarare guerra all’anarchia e all’abusivismo commerciale ad Aspra. A sostenerlo è il sindaco Patrizio Cinque che interviene sui fatti accaduti nello scorso fine settimana, con il blitz contro l’abusivismo e la successiva protesta dei venditori abusivi fatti sgomberare.
Pare inoltre che l’amministrazione abbia intenzione di sporgere denuncia per truffa poiché qualcuno (che si sta cercando di identificare) avrebbe affittato il suolo pubblico ad artigiani, per 10 euro a testa.
“Non siamo disponibili a garantire questo stato di cose -dice il sindaco Cinque- ad Aspra non deve regnare l’anarchia e l’abusivismo, solo ripristinando la legalità e le pari opportunità per tutti, potremmo lavorare seriamente sulla promozione dell’artigianato locale e valorizzare la frazione nell’ottica dello sviluppo locale ma sempre nel rispetto delle regole valide per tutti”.
In merito ai fatti che sono avvenuti,  ed in particolar modo alla sagra del cibo da strada, il sindaco Cinque intende fare alcune precisazioni.
“Abbiamo autorizzato una sagra che prevedeva la promozione del “cibo di strada”-dice il sindaco Cinque-. Nelle sere precedenti, da due giorni, la Polizia di Stato e la Polizia Municipale hanno effettuato controlli di repressione dell’abusivismo sul lungomare di Aspra, dovuti anche, e soprattutto, alle segnalazioni dei cittadini e dei commercianti che giustamente lamentavano il solito abusivismo selvaggio che ogni anno imperversa su Aspra”.

A seguito dei controlli infatti la sera di venerdì 8 Agosto sono stati fatti sgomberare gli abusivi con contestuale sequestro di merce e sono stati sanzionati alcuni commercianti del lungomare per occupazione di suolo pubblico non conforme all’autorizzazione posseduta.
“La sagra di sabato sera era finalizzata alla promozione e somministrazione del cibo di strada dietro pagamento di un ticket. Ma così non è stato -continua il sindaco- è stato infatti appurato che le bancarelle della Sagra non vendevano solo dietro pagamento del ticket ma anche direttamente al consumatore e anche gelato confezionato. Di fronte a tali situazioni sia gli abusivi, colpiti dai controlli della sera precedente, che i commercianti, i quali mandano avanti l’attività pagando le imposte dovute, hanno mostrato le loro rimostranze veementemente. L’amministrazione ha ritenuto opportuno prendere una decisione drastica: chiedere lo sgombero delle bancarelle della sagra”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.