f Bagheria. Rosario Greco: "le dichiarazioni del sindaco insultano la dignità degli Asu" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Rosario Greco:
“le dichiarazioni del sindaco insultano la dignità degli Asu”

martedì 5 agosto 2014, 15:58   Attualità  

Letture: 1.882

uglCon un comunicato stampa,  Rosario Greco, segretario provinciale dell’Ugl, interviene su quanto dichiarato dal sindaco Cinque, sui 15 operai ASU, nel corso dell’ incontro pubblico a piazza Larderia, domenica scorsa.
“Il Dott. Patrizio Cinque definisce la macchina amministrativa ‘compromessa’ con una serie di ‘orticelli che vanno espropriati’, ed un primo segnale l’abbiamo mandato con i 15 lavoratori già ASU, inviati al cimitero che però fanno resistenza e si oppongono con i metodi classici, e per questo – prosegue il sindaco – stiamo facendo le previste visite mediche di controllo per accertare la veridicità delle certificazioni.
Francamente non riusciamo a capire quale possa essere “l’orticello ” di cui risultavano essere “proprietari” i 15 lavoratori ASU di cui si parla.
Queste dichiarazioni pesanti ed allusive non si addicono a chi predica legalità e trasparenza. Se nella gestione del personale ASU l’attuale amministrazione comunale ha riscontrato delle precedenti irregolarità , che abbia il CORAGGIO ed il BUON SENSO di procedere attraverso le opportune e previste  azioni legali.
Parlare per non dir niente serve solo a fare demagogia e propaganda. I lavoratori ASU non fanno nessuna resistenza e non si sono opposti alle nuove mansioni. Appare tendenzioso e strumentale far apparire UN ADEMPIMENTO NORMATIVO -cui “in primis” l’amministrazione non aveva provveduto – come un atteggiamento “riluttante” dei lavoratori a nuove disposizioni lavorative.
I lavoratori hanno solo preteso – come è loro diritto e come è dovere del datore di lavoro – che prima di essere avviati al lavoro ed a nuovi compiti venissero rispettate le disposizioni normative(Dlgs.81/2008) in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le visite mediche di controllo – così come dichiara il Sindaco – sollecitate più volte dalla scrivente O.S. sono obbligatorie ed a carico del datore di lavoro ai sensi dell’art. 41 comma 2 lettera d) del Dlgs. 81/2008 in occasione del cambio di mansione onde verificare l’idoneità alla mansione specifica e certamente NON SONO PREVISTE – come dichiarato dal Dott. Patrizio Cinque – per accertare la veridicità di eventuali certificazioni precedentemente presentate.
Abbiamo la netta sensazione che con i lavoratori ASU del Comune di Bagheria si stia giocando al “tiro al  bersaglio”- verosimilmente per un “genetico sentimento di avversione” verso l’intera platea che è solo vittima di 17 anni di vergogne e nefandezze di una scellerata classe politica.
Chiederemo un’incontro urgente in V^ Commissione Parlamentare al fine di fare chiarezza su questa squallida vicenda e per evitare che simili dichiarazioni “insultino” la dignità lavorativa di un intero bacino di lavoratori già fortemente penalizzato augurandoci che il Dott. Patrizio Cinque possa nella stessa sede produrre a titolo probatorio documentazione sufficiente ed esaustiva di quanto oggi dichiarato.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.