f Casteldaccia. Rimpasto politico dopo le dimissioni di 2 assessori. Nuove deleghe | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Rimpasto politico dopo le dimissioni di 2 assessori. Nuove deleghe

giovedì 21 agosto 2014, 10:05   Politica  

Letture: 2.765

fabio-spataforaRisolta in pochi giorni la crisi politica a Casteldaccia, avviata con le dimissioni dell’ex vicesindaco Vincenzo Accurso (durante il consiglio comunale per la mancata discussione sulle rideterminazione delle aliquote).
Nei giorni scorsi si è anche dimesso un altro assessore, Giuseppe Canale, che si dovrà trasferire all’estero. Le due dimissioni hanno consentito al sindaco Fabio Spatafora di avviare una nuova fase politica, anche legata alla fuoriuscita dalla maggioranza del gruppo consiliare “Per Casteldaccia” (che faceva capo all’ex sindaco Giovanni Di Giacinto), che passa all’opposizione.
Il sindaco ha sostituito i due assessori dimissionari e ha rideterminato le deleghe assessoriali.
Entrano in giunta Marzia Santoro, avvocato, consigliere comunale del gruppo “Il bene comune” e Carmelo Calò.
Marzia Santoro si occuperà di Pubblica istruzione, cultura, attività produttive, turismo e spettacolo.
Carmelo Calò di Bilancio, protezione civile, rapporti con il consiglio comunale e società partecipate.
Restano al loro posto Sebastiano di Giacinto, che si occuperà anche di lavori pubblici, servizi a rete e urbanistica e Angela La Spisa, che ha avuto deleghe allo sport, solidarietà sociale e polizia municipale.
“Abbiamo voluto dare un nuovo impulso all’azione amministrativa-sottolinea il sindaco Fabio Spatafora- mi sono reso conto che con il gruppo “Per Casteldaccia,  non c’erano più punti in comune. Abbiamo quindi deciso di cambiare rotta”.
Questo nuovo assetto politico definisce i nuovi scenari politici anche in consiglio comunale con il primo cittadino che si porterà in minoranza, sostenuto soltanto dagli 8 consiglieri comunali della lista “il bene comune”
All’opposizione siederanno infatti 12 consiglieri comunali dei gruppi”Per Casteldaccia”, “Movimento 5 stelle”, Pd, “Ritrovare Casteldaccia”e “Alternativa per Casteldaccia”.
“Ho deciso di aprire un dialogo con le opposizioni -conclude il primo cittadino- per avere una maggioranza più coesa”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.