f I consiglieri comunali "Per Casteldaccia": "a dimettersi dovrebbe essere il sindaco" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

I consiglieri comunali “Per Casteldaccia”: “a dimettersi dovrebbe essere il sindaco”

venerdì 22 agosto 2014, 17:37   Politica  

Letture: 1.772

CasteldacciaI Consiglieri comunali della lista “Per Casteldaccia“, Maria Giuseppa Di Salvo, Giuseppe Fricano, Franco Guttilla, Rosamaria Magro, Giuseppe Piazza, ci hanno inviato una nota, in merito al rimpasto del Sindaco Fabio Spatafora.
“Apprendiamo tramite il portale d’informazione “La Voce di Bagheria” le dichiarazioni sull’estromissione del nostro gruppo consiliare dalla maggioranza di governo operata dal Sindaco Spatafora, non essendo pervenuta, ad oggi, nessuna comunicazione ufficiale.
Intanto ci corre l’obbligo di precisare che l’Assessore Vincenzo Accurso non si è dimesso, è stato bensì revocato dal Sindaco giusta determina sindacale n.15 del 12-08-2014.
Per quanto dichiarato dal Sindaco sarebbe utile, nonchè corretto, sapere quali sarebbero stati i punti di contrasto che l’hanno spinto a tale decisione considerato che l’unico punto di condivisione è il programma elettorale (ad oggi totalmente inattuato) e che questo gruppo consiliare, alla data odierna, ha sempre votato all’unanimità tutti i punti portati dall’amministrazione comunale in consiglio.
Riteniamo che l’impulso al cambiamento, dunque, possa venire soltanto con le dimissioni del Sindaco, considerato che lo stesso, a distanza di appena un anno dalle elezioni amministrative ha calpestato la volontà popolare estromettendo, con atto unilaterale, il gruppo consiliare “Per Casteldaccia” che, lo ricordiamo, ha contribuito alla sua elezione con circa il 50% dei consensi.
L’apertura che il Sindaco dichiara di operare nei confronti delle opposizioni è chiaramente strumentale all’ottenimento dei numeri per governare, del tutto incurante della volontà unica e sovrana, quella popolare!
Ci auguriamo pertanto, che i consiglieri eletti nelle liste non collegate al Sindaco Spatafora si rendano conto che, la cosa più saggia ed eticamente corretta da fare, nell’interesse di Casteldaccia e dei casteldaccesi, sia quella di tornare alle urne!
Per quanto sta avvenendo ci corre il dovere e l’obbligo morale di chiedere scusa ai casteldaccesi per aver chiesto loro di votare Fabio Spatafora come loro Sindaco!”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.