f Santa Flavia. La mancanza d'acqua provoca notevoli disagi ad una famiglia con ammalati | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Santa Flavia. La mancanza d’acqua provoca notevoli disagi ad una famiglia con ammalati

martedì 26 agosto 2014, 17:57   Attualità  

Letture: 1.417

acquaUn abitante di Santa Flavia, affetto da  broncopatia-ostruttiva cronica e con un figlio disabile, ci ha inviato una lettera, per lamentare la mancanza d’acqua che provoca alla sua famiglia notevoli disagi dal punto di vista personale.
“L’immobile dove abitiamo -dice il signore del quale, per motivi di privacy, non pubblichiamo il nome- da ormai un mese, non gode della regolare fruizione dell’acqua ( da quanto afferma il Sindaco,causata da una presunta pseudo rottura della rete idrica).Tale disagio pare sia recato dalla conduttura sita in via de Spuches nei pressi di Bagheria, dove soltanto dal 19/08/2014 sono stati presi dei provvedimenti da una ditta edile nominata dal Comune di Santa Flavia.
Ma l’intervento è stato vano. Pare che l’intervento non sia stato sufficiente e che quindi permarrà la mancanza d’acqua per un tempo ancora indefinito.
Da giorno 21/08/2014 il Comune di Santa Flavia ha nominato la Ditta Lo Piparo e la Ditta Taormina per l’erogazione dell’acqua per mezzo delle autobotti fornite da questi ultimi,di cui lo scrivente non ha ancora usufruito.
Da stamani l’abitazione ivi sono residente è priva di acqua!
Premesso che ormai da oltre 4 anni,a causa di danni subiti dai lavori di ripristino della rete fognaria nell’anno 09/10,ho subito Gravi che ancora oggi recano innumerevoli disagi allo scrivente e alla mia famiglia,causati maggiormente dai Miasmi proventi fagli scarichi dall’ingresso dell’abitazione.
Fermo restando che il sottoscritto ha già una patologia piuttosto delicata,motivo per cui è in avvio da circa un anno un procedimento legale che vede la responsabilità dei colpevoli.
Essendo affetto dal Morbo celiaco, E’ inoltre Indispensabile la corretta e continua igienizzazione dei pianali degli strumenti che vengono adoperati in cucina, per evitare la contaminazione dei cibi che lede la salute dello scrivente causando disagi all’intestino.
Stamani il sottoscritto si è recato nei locali comunali,dove un’ impiegata si impegnava a trascrivere i nomi di coloro che richiedevano la botte dell’acqua.
Incontrato il sindaco,sempre nei locali comunali,ha risposto che le autocisterne sono in giro tutto il giorno e che ci sono delle priorità che vanno rispettate, e che la colpa del disagio è dell’APS(società in fallimento) e che quindi bisognava denuncia tale ditta(APS).
Ed io? Disabile,con figlio disabile, disagiato anche economicamente? Dovrei andare a pagare l’autobotte,mentre altri cittadini debbono usufruire dei “privilegi” recati dal danno, mentre io mi ritrovo a non poter nemmeno buttare un secchio d’acqua in bagno, incorrendo col rischio che si otturi la rete fognaria(non essendo regolarmente “lubrificata”) essendo che anche quella è compromessa per colpa da addebita sempre ai medesimi.
Alle ore 19 del 25/agosto, ancora non è arrivata alcuna autobotte. Come avevo premeditato stamani con il colloquio con il sindaco, mi è stato leso un diritto sacro! Mentre altri abitanti usufruiscono delle autocisterne piu’ di una volta!
Come mai allora il comune estrapola continuamente fonti dal bilancio comunale, per il ripristino del guasto, per le autocisterne……e la colpa non è loro?
Prima il danno e poi la beffa.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.