f Bagheria. Ancora abusi edilizi nel territorio comunale. Un cantiere sequestrato | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Ancora abusi edilizi nel territorio comunale.
Un cantiere sequestrato

martedì 9 settembre 2014, 10:11   Attualità  

Letture: 1.812

bagheria-casedi Pino Grasso

Ancora abusi edilizi nel territorio comunale di Bagheria. In un caso, il cantiere è stato sequestrato.
In via Sant’Antonio, avevano realizzato un vano in muratura di circa 35 metri quadrati nel lastrico solare e non si erano curati minimamente di inoltrare le prescritte richieste per le autorizzazioni dell’Ufficio tecnico comunale.
Immediatamente sono scattate le sanzioni a carico dei proprietari che sono stati scoperti dai Vigili urbani che hanno effettuato le verifiche sul territorio comunale.
Si fanno sempre più stringenti i controlli esercitati dall’amministrazione comunale sulle varie attività edilizie e non solo come testimoniano quelli esercitati nei giorni scorsi nel settore del commercio abusivo e della raccolta dei rifiuti solidi urbani dove non erano stati trovati in servizio parecchi operai e sono stati scoperti anche casi di sabotaggio ai danni di alcuni camion per la raccolta dei rifiuti. Adesso i controlli, come il mese scorso hanno interessato in maniera particolare l’abusivismo edilizio.
Dai rapporti della Polizia giudiziaria sono infatti, emersi nel corso del mese di agosto quattro abusi edilizi e per uno dei quali è scattato anche il sequestro.
Oltre all’abuso già descritto in precedenza, un altro è stato scoperto sempre in via Sant’Antonio,  dove i proprietari hanno realizzato quattro finestre che trovano luce dalla chiostrina interna di proprietà aliena e che sono stati eseguiti, in assenza di atti autorizzativi. Secondo il rapporto dei caschi bianchi, i lavori, presumibilmente sono stati realizzati all’epoca della costruzione dell’immobile.
Il terzo abuso è stato rilevato nella via Michele Reina,  dove è stato costruito, in assenza di atti autorizzativi, un solaio in latero-cemento, a parziale copertura della chiostrina di superficie di 4,80 metri quadrati.
Infine nella centralissima via Giuseppe Bagnera all’angolo con piazza Cirrincione sono state scoperte opere difformi all’autorizzazione comunale già concessa, consistenti in opere di manutenzione straordinaria, consolidamento e adeguamento strutturale. In questo caso è scattato anche il sequestro.
L’elenco degli abusi, firmato dal nuovo segretario generale Eugenio Alessi che ha preso servizio nei giorni scorsi, è stato affisso all’albo comunale e vi rimarrà per i prossimi 15 giorni. Paradossalmente all’albo, accanto alla relazione degli abusi agosto, sono affisse anche diverse concessione per la realizzazione nuove costruzioni da realizzarsi in via Città di Palermo, per lavori di ampliamento e cambio di destinazione d’uso, in “Contrada Specchiale” per la demolizione e la ricostruzione e l’ampliamento di un immobile, in “Contrada Lanzirotti”, la zona che sorge a monte dell’autostrada per una superficie complessiva di 1.405 metri quadrati e in via Girgenti per il mantenimento delle opere consistenti nella diversa distribuzione interna dei piani terra, primo e secondo, oltre che il completamento del piano secondo e un immobile in via Teocrito per la realizzazione di opere interne di frazionamento in due unità immobiliari, destinate a magazzino di cui uno vincolato a parcheggio.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.