f Bagheria. Da oggi a domenica torna la festa de l'Unità, con dibattiti e film | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Da oggi a domenica torna la festa de l’Unità, con dibattiti e film

martedì 23 settembre 2014, 18:33   Politica  

Letture: 1.207

festa unità

La “Periferia” come metafora, il nuovo Pd riparte da lì. Sarà questo il tema della Festa de l’Unità che si svolgerà dal prossimo giovedì 25 settembre a domenica 28 nel quartiere Certosa. Si comincia con l’inaugurazione della nuova sede in via Leon Battista Alberti 18 con un incontro su “La memoria storica delle lotte di liberazione”, dai fasci siciliani alla lotta antimafia, con il contributo teatrale di Giorgio D’Amato che metterà in scena “1982, storie di cosa nostra, il triangolo della morte”.

La sera di giovedì spazio al ricordo di Enrico Berlinguer, a trent’anni dalla sua morte, con la tavola rotonda “I ragazzi di Enrico” e la proiezione del film “Quando c’era Berlinguer” di Walter Veltroni.

Venerdì dibattito su “I beni confiscati, la riforma e il lavoro possibile”, ospite il Presidente della Commissione Antimafia Nello Musumeci, il Vice-Presidente della Commissione Antimafia Fabrizio Ferrandelli e l’assessore regionale al lavoro Giuseppe Bruno, con l’on. Mariella Maggio e il segretario regionale della CGIL Mario Ridulfo.

Sabato si apre la kermesse a piazza Butera, con laboratori ludici per bambini, musica, esposizioni artistiche e mostre di artigianato. Presenti pittori ed intagliatori di carretti siciliani, artigiani del ferro e del marmo oltre all’associazione culturale Giuseppe Bagnera che curerà una mostra di fotografie.

Nell’incontro del pomeriggio si parlerà di migranti con il Sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, il presidente della Comunità palermitana dello Sri-Lanka Arunelsan Thayaraj e gli onorevoli Pd Khalid Chaouki e Magda Culotta che dibatteranno sul tema “L’altro Mediterraneo, il futuro oltre l’emergenza”.

Domenica gran finale con un incontro dal tema “Scuola e università, ripartire dalla cultura” che vedrà la partecipazione del Sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, la coordinatrice della rete delle scuole Bab El Gherib, Vittoria Casa, Benita Licata e l’on. Davide Faraone, già componente della segreteria nazionale con delega all’Istruzione. Conclude lo spettacolo della scuola di ballo Dragon Fly e ancora musica dal vivo.
Abbiamo voluto affrontare il tema della periferia come metafora della condizione culturale in cui ci troviamo oggi – spiega Maria Saeli, componente dell’esecutivo del Pd, con delega allo spettacolo – Come Bagheria ci sentiamo sempre più periferia di Palermo, come Sicilia sempre più periferia d’Italia. Vivere in periferia significa vivere ai margini, in una situazione di precarietà sociale, che non è solamente geografica. La crisi economica sta dilatando le periferie, che adesso riguardano interi pezzi di sapere, di società, di storia. Ci sono temi, periodi storici, personaggi, mestieri dimenticati che con questa festa vogliamo riportare alla’ttenzione, convinti che ripartire dalle perfierie significa ripartire da noi stessi, dai notri luoghi. Speriamo che la Festa de l’unità  sia un tuffo nella nostra identità per provare a intraprendere tutti insieme il cammino per il futuro”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.