f Bagheria. Dal 26 al 28 settembre il Comune invita i cittadini a pulire la città | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Dal 26 al 28 settembre il Comune invita i cittadini a pulire la città

martedì 23 settembre 2014, 18:46   Attualità  

Letture: 1.825

puliamo la cittàIl 26, 27 e 28 settembre 2014 si svolgerà, per iniziativa di Legambiente “Puliamo il mondo”, edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.
Il Comune di Bagheria, pur non aderendo istituzionalmente all’iniziativa di Legambiente ha organizzato una manifestazione parallela on gli stessi intenti: pulire la città, dare il buon esempio, educare all’amore per l’ambiente.
Il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque ha lanciato l’iniziativa: è stato creato sul social network più famoso al mondo, Facebook, l’evento “PuliAmo Bagheria”. Tutti coloro che parteciperanno all’evento e lo condivideranno sui propri account potranno indicare una zona, un quartiere, una strada da pulire, le zone che avranno ricevuto il maggior numero di segnalazioni verranno pulite dai volontari che aderiranno all’iniziativa. Una delle iniziative proposte è la pulizia ed il lavaggio dello spazio antistante la propria abitazione.
Il tutto verrà dunque realizzato ed organizzato, in sinergia con la città, direttamente sul social network, dove sino al 26 verranno fornite ulteriori informazioni.
Tutto il materiale necessario per la pulizia della Città delle Ville verrà fornito dall’amministrazione comunale: scope, sacchetti, guanti, palette, ecc.
“Auspico grande partecipazione, da parte dei giovani, delle famiglie, del mondo scolastico – dice il sindaco Cinque – la cura del patrimonio ambientale è nel nostro DNA, nello stile del Movimento cui appartengo e lo dimostrano le diverse guerrila gardering organizzate sia quando non amministravo questa città e a maggior ragione ora. Sono certo che i Bagheresi risponderanno a questo appello perché la nostra casa non finisce chiusa la porta della nostra abitazione, la nostra casa è la nostra città e dobbiamo lasciare ai nostri figli una città migliore di quella che abbiamo ereditato, per questo dobbiamo dare il buon esempio”.
(fonte ufficio stampa Comune)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.