f Dibattito sulla scuola alla festa de l'Unità. Il sindaco: "il Gramsci va abbattuto" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Dibattito sulla scuola alla festa de l’Unità. Il sindaco: “il Gramsci va abbattuto”

domenica 28 settembre 2014, 22:07   Attualità  

Letture: 1.966

dibattito scuola festival Unitàdi Martino Grasso

La chiusura dell’asilo nido di via Orazio Costantino, la riapertura della scuola Puglisi, il futuro della scuola Gramsci e la carenza di struttura scolastiche, sono stati alcuni fra gli argomenti affrontati durante un dibattito svoltosi a piazza Butera, sulla scuola Bagherese, nell’ambito della festa de l’Unità.
Hanno preso parte al dibattito il sindaco Patrizio Cinque, la coordinatrice della rete Bab el gherib Vittoria Casa, il consigliere comunale Emanuele Tornatore, Angelo Nuzzo, Benita Licata,  e Orazio Amenta, segretario del Pd Bagheria, che ha coordinato.
Il sindaco ha chiarito alcuni aspetti sulla chiusura dell’asilo nido di via Orazio Costantino, sottolineando che  non è stato chiuso nessun asilo nido perchè si trattava di uno spazio giochi “l’asilo nido sarà riaperto l’anno prossimo. Le attività dell’asilo da tempo non venivano svolte perchè negli scorsi anni la retta per le famiglie era aumentata fino a 180 euro e non era competitiva.”
Sulla scuola Puglisi  il primo cittadino ha sottolineato che sarà riaperta a gennaio, mentre sulla scuola Gramsci ha detto che in base ad una relazione tecnica la scuola dal punto di vista strutturale non è idonea: “è meglio abbatterla e creare un parco in quello spazio. Elimineremo una struttura fatiscente e avremo un parco. Inoltre faremo di tutto per eliminare gli affitti. Vogliamo delle scuole bellissime, ma il governo nazionale deve eliminare le spese per gli armamenti”.
Orazio Amenta ha ricordato il finanziamento di 382 mila euro da distribuire a 17 plessi scolastici per lavori di ristrutturazione.
Vittoria Casa  ha detto che la scuola deve diventare una priorità per l’amministrazione: “l’asilo nido deve essere il primo segmento dell’istruzione. Apriremo la scuola Cirincione alla città. A Bagheria si deve parlare più spesso di cultura e scuola”.
Emanuele Tornatore ha sottolineato che la vicenda legata alla scuola Gramsci è una vergogna, mentre Benita Licata ha sottolineato che “bisogna dare un futuro ai bambini”.
Angelo Nuzzo ha affrontato il tema della dispersione soprattutto nell’Università.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.