f Bagheria. Emergenza idrica. Il sindaco: "se non si risolve interverremo noi" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Emergenza idrica. Il sindaco: “se non si risolve interverremo noi”

lunedì 22 settembre 2014, 11:11   Attualità  

Letture: 2.192

acquaEmergenza idrica. Il Comune segnala il disservizio all’Ato.
La notizia arriva direttamente dal Comune con una nota dell’ufficio stampa.
“L’erogazione a singhiozzo dell’acqua nel territorio di Bagheria già da alcuni mesi- dice il sindaco Patrizio Cinque- sta determinando gravi problemi presso la popolazione locale. Tutto ciò è stato segnalato all’Ato di volta in volta ma con scarsi risultati perché il problema permane tutt’oggi, anzi si è aggravato creando i presupposti per ulteriori problemi igienico sanitari e di ordine pubblico”.
Il primo cittadino visto il perdurare, in questi ultimi giorni, di seri disservizi nell’erogazione di acqua, in diversi quartieri della città, ha inviato una comunicazione urgente al Commissario dell’Ato 1 PA Domenico Tucci e per conoscenza al prefetto di Palermo e ai Carabinieri.
Il sindaco infatti denuncia che: “l’enorme difficoltà di approvvigionamento nelle case della scorta di acqua necessaria per la sopravvivenza infuoca lo stato d’animo della gente, specie di chi in casa ospita anziani e portatori di handicap”.
Sono diversi i cittadini che, negli ultimi giorni hanno contattato diversi uffici comunali per segnalare la mancanza di approvvigionamento in molti quartieri.
“Ciò lascia presupporre che la vasca principale che ha funzioni di accumulo (nelle ore notturne) e di compenso (nelle ore diurne) non viene alimentata – spiega il sindaco – “Tutto ciò viene fatto artatamente per non creare in apparenza un disservizio che possa configurarsi giuridicamente come interruzione di pubblico servizio ma che in realtà lo è e ciò crea più danno alla popolazione perché ne infuoca gli animi e la esaspera”.Cinque inoltre aggiunge: a seguito delle dimissioni di tutti i componenti dell’Unità di crisi, si rappresentava all’ATO l’impossibilità di assicurare la gestione del S.I.I. (Servizio Idrico Integrato) così come indicato nell’ordinanza prefettizia del 17/07/2014”.
Nella nota il sindaco di Bagheria conclude che se entro poche ore la situazione non sarà normalizzata, si provvederà in maniera autonoma ad attivare le manovre di regolazione idrica (per le quali già più volte vi è stata richiesta apposita assistenza e formazione al nostro personale) e a porre in essere tutte le operazioni necessarie per rifornire l’acqua nelle case addebitando costi e responsabilità all’ATO competente pur riconoscendo al Commissario dell’Ato idrico ogni sforzo finalizzato alla buona gestione.
“Voglio tranquillizzare i tanti cittadini che ci hanno segnalato la mancata erogazione: non eravamo fermi, abbiamo infatti segnalato i disservizi – conclude il sindaco – ma ora interverremo noi con le autobotti, non possiamo lasciarvi senza acqua, l’acqua è un bene prezioso ed un diritto umano”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.