f L'amore adolescente | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

L’amore adolescente

giovedì 25 settembre 2014, 11:52   L'Opinione  

Letture: 2.206

leonardo puleo

di Leonardo Puleo *

17 anni. Per me il primo vero innamoramento arrivò a 17 anni.
Non ricordo i contorni, ma ricordo il mio stato d’animo. Non mi ero mai sentito più vivo ed invincibile.
Io non ero esattamente quello che si definiva “uno sportivo” e l’unica corsa che amavo era da casa mia al tabacchi per comprare il mio pacco di Merit. Improvvisamente sentii un inspiegabile desiderio di attività ginnica, dieta, interessi vari, lettura, cinema, arte.
Chi non ricorda la follia del primo innamoramento? Chi non ricorda la voglia di vivere, l’energia, la forza positiva che solo quello stato di grazia può regalare? Un pomeriggio, uno di quelli in cui prevale la voglia di caffeina e nicotina davanti ad un bel libro rispetto al benessere dello sport, decisi di rimanere comodamente a casa. In serata mio fratello, rientrato da fuori, anticipò la moda della secchiata ghiacciata sulla mia testa.
Mi guardò negli occhi e mi disse: “oggi pomeriggio passando dallo stadio delle Palme ho visto X (per rispetto chiamerò X il mio primo amore) passeggiare mano manina con un ragazzo”.
“Sarà suo fratello!” Dissi prontamente io.
Lui mi guardò, questa volta evadendo i miei occhi e disse a bassa voce: “Si sono baciati sulla bocca”.
“Bugiardo! Bugiardo! Sei solo cattivo e bugiardo!”
Io ero innamorato di quella ragazza. Ma forse ero ancora più innamorato dell’idea che avevo costruito di lei. Ero innamorato di quel famoso stato di grazia che ti fa essere positivo, che ti dà la voglia di vivere la vita con la prospettiva che domani sarà sempre più bello.
Quello che sta succedendo oggi a Bagheria mi ricorda parecchio quella fase meravigliosa dell’irrazionalità da primi palpiti. Ed è per questo che ho molto rispetto delle posizioni, anche le più estreme a volte ai limiti della cecità da parte dei “fidanzati” dell’amministrazione e in particolare di quel bel ragazzo che la rappresenta.

C’è talmente sentimento nei sostenitori che molti di loro che hanno portato avanti battaglie col coltello tra i denti contro le passate amministrazioni per la pedonalizzazione del Corso Umberto, oggi non vivono come uno schiaffo il nuovo possibile provvedimento, risultato di un pressing dei commercianti, bensì come una bella idea. Anzi sono pronti ad essere possibilisti facendo appello al “comune buon senso”. C’è talmente sentimento che non hanno battuto ciglio, quando l’amministrazione ha avviato, pubblicizzato e preso gli applausi per il processo della differenziata, per poi interromperlo nell’arco di tempo di uno starnuto.
Anche qui si guarda solo ai fidanzati precedenti senza neanche muovere un minimo di critica sul fatto che se si avvia un auto che non ha benzina e si rimane in panne, ci sarà un concorso di colpe tra quello che l’ha lasciata senza carburante e colui che si avventura in autostrada senza accertarsi del livello della tanica?
C’è talmente tanto sentimento che molta gente il degrado della città non lo vede proprio più o meglio preferisce trovare i responsabili passati per non focalizzarsi in maniera lucida su possibili umane incapacità organizzative gestionali.
Ma al cuor non si comanda, si sa. L’unico aspetto che non mi piace dell’innamoramento è proprio questo, è cioè la trasformazione in esseri acritici. È tutto normale, niente paura. Come spesso accade all’inizio di una infatuazione ci si concentra di più sulle storie personali pregresse e ci si racconta dei vecchi fidanzati, dei loro difetti, nefandezze e dei motivi che hanno portato a lasciarsi.
I rapporti, così come i sentimenti col tempo maturano. Ci saranno delle storie da raccontare, dei ricordi da dimenticare e delle fotografie da conservare. Se la cittadinanza, i fidanzati, i fans, i sostenitori pungoleranno in maniera più razionale e costruttiva possibile l’amministrazione ed il suo sindaco l’innamoramento non sarà altro che il preludio di un vero amore che non lascerà alcun pentimento neanche quando finirà.

*segretario cittadino SEL Bagheria

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.