f Bagheria. Alla Camera l'assistenza dei disabili. Botta e risposta fra Coccia e Nuti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Alla Camera l’assistenza dei disabili. Botta e risposta fra Coccia e Nuti

giovedì 23 ottobre 2014, 18:02   Attualità  

Letture: 2.764

coccia-nutiE’ approdata alla Camera dei Deputati la vicenda legata al servizio igienico sanitario dei bambini bagheresi.
E’ stata la deputata del Pd Laura Coccia a sollevare il caso. A Laura Coccia ha risposto Riccardo Nuti del movimento 5 stelle.
La Coccia ha detto: “Il sindaco di Bagheria, ha deciso, visto che è in dissesto, bisogna tagliare, per risparmiare. Il sindaco 5 stelle ha deciso di tagliare l’assistenza per i bambini gravi e gravissimi che frequentano le scuole di competenza comunale. A partire da settembre questi bambini non hanno potuto avere l’assistenza di cui avevano bisogno. Non potranno essere assistiti per andare in bagno. Persone con disabilità molto grave. La cosa che mi ha fatto riflettere è un post sul blog di Grillo che accusa i bambini di avere protestato.
Sono solo i disabili che possono manifestare per i disabili o tutta la comunità? Il mio plauso va a tutta la comunità di Bagheria e a tutti i bambini che si sono indignati. Quando si deve tagliare non si deve tagliare sul diritto dei più deboli”.
All’onorevole Coccia ha risposto il deputato del movimento 5 stelle Riccardo Nuti.
“In merito all’assistenza ai bambini di Bagheria -ha detto- è corretto precisare  che l’amministrazione comunale garantisce 2 ore al giorno per il servizio igienico sanitario ai bambini disabili. Lo stesso sindaco ha dichiarato dopo avere incontrato le mamme, che comprende la situazione ma che il dissesto finanziario non gli permette di fare altro. Il sindaco ha detto: “nemmeno a me piace questa soluzione. Per il trasporto ci saranno 6 pulmini da 6 posti. Il dissesto ci impone di rideterminare la pianta organica. Individueremo delle figure interne al Comune per l’assistenza igienico personale che saranno formate. Con 24 assistenti cercheremo di trovare una soluzione e un risparmio di 400 mila euro”. Bisogna essere correttamente informati. Il comune di Bagheria è in disseto perché chi c’era prima ha creato il dissesto, non certamente il movimento 5 stelle che governa dia pochi mesi”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.