f Bagheria. Daniele Vella: "la decisione di riaprire il corso è stata frettolosa" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Daniele Vella: “la decisione di riaprire il corso è stata frettolosa”

mercoledì 15 ottobre 2014, 15:05   Politica  

Letture: 1.230

vella nuovoDaniele Vella, della segreteria regionale del Pd e candidato a sindaco nella passata tornata,. Con una nota critica la decisione di riaprire il corso Umberto alle macchine.
“Trovo questa decisione frettolosa e approssimativa -dice-,  presa senza una seria analisi del contesto del nostro centro storico e presa senza nessuna concertazione con la Città, che anzi a gran voce tramite comitati civici difende la pedonalizzazione.
La viabilità del nostro centro storico dovrebbe essere decisa attraverso l’utilizzo di importanti strumenti quale il Piano Urbano di Mobilità (già finanziato e redatto) che dovrebbe essere approvato in Consiglio Comunale.
Noi non avremmo mai preso una decisione del genere, ma avremmo puntato con forza a portare nel nostro centro storico servizi e non macchine, trasporti pubblico-privati e non smog, persone e non caos. Occorrerebbe un dialogo diverso con la categoria dei commercianti, proposte di piccoli sgravi fiscali in cambio di animazione, collaborazione nell’organizzazione di eventi, inserimento in circuiti regionali, incentivo all’apertura di localini e non certo la semplice concessione (dannosa a nostro parere) del transito automobilistico sul Corso.
Ad oggi invece questa sembra essere l’unico pensiero del Sindaco e dell’assessore alle attività produttive Tomasello.
Discutibile anche la scelta di permettere ,come dichiarato dall’assessore stesso, il parcheggio delle automobili dentro le scuole G.Bagnera e G. Cirincione.
A Bagheria le battaglie da portare avanti sono quella affinchè gli spazi interni delle scuole siano luoghi ludico-aggregativi, in cui i bimbi e i genitori possano in tutta tranquillità recarsi anche il pomeriggio e non parcheggi per automobili.
Cosa ne pensano quelle famiglie che reclamano spazi dove portare a giocare i figli e svolgere una passeggiata in tutta tranquillità e lontano dalle automobili? anche e sopratutto a loro una amministrazione che abbia a cuore la vivibilità  della nostra cittadina dovrebbe pensare nelle sue azioni quotidiane. Perchè un cittadino dovrebbe venire ad abitare a Bagheria se si continua ad abbassare il nostro livello di vivibilità?
In passato le proposte, fatte da alcuni nostri concittadini e rivolte alle svariate Amministrazioni Comunali che si sono susseguite, guardavano alla creazione di una zona verde di fronte la scuola Cirincione ricongiunta con lo spazio pubblico di Piazza vittime della mafia, oggi l’amministrazione ha come orizzonte, invece, che l’atrio interno delle scuole diventi parcheggio.
Infine un dubbio amministrativo che mi pongo. Il Sindaco o chi di competenza ha pensato che nel nuovo Piano Regolatore adottato dal nostro Comune poco meno di un anno fa ed in fase di approvazione definitiva il Corso Umberto I è segnato come Verde Urbano attrezzato a parco ed indicato con il simbolo Vp. La scelta di una sua apertura al traffico non è quanto meno inopportuna se non forse al limite della legittimità in vista della prossima approvazione del Prg e con le norme di salvaguardia già vigenti?”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.