f Bagheria. Lo Galbo e Gargano: "sul rischio infiltrazioni mafiose il sindaco deve fare chiarezza" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Lo Galbo e Gargano: “sul rischio infiltrazioni mafiose il sindaco deve fare chiarezza”

giovedì 23 ottobre 2014, 09:46   Politica  

Letture: 1.341

lo galbo garganoCon una nota,i consiglieri comunali di Forza Italia Maurizio Lo Galbo e Carmelo Gargano, chiedono chiarimenti in merito alle recenti dichiarazioni del procuratore Agueci, secondo cui a bagheria si rischiano infiltrazioni mafiose nelle imprese edili.
“Chiediamo al sindaco di Bagheria di riferire in Consiglio sul pericolo di infiltrazioni della criminalità organizzata nell’attività amministrativa comunale, come paventato solo pochi giorni addietro dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci a proposito dei centri del palermitano più a rischio di ingerenze e di interesse da parte della mafia. Dal primo cittadino di Bagheria intendiamo sapere quali iniziative straordinarie vorrà porre in essere per tutelare il buon governo della città, la trasparenza amministrativa e la legalità degli atti politici, per far si’ che tra le maglie della azione amministrativa non riescano ad inserirsi interessi mafiosi e clientelari.
Chiediamo pertanto la convocazione di un Consiglio comunale straordinario per discutere della situazione attuale e per valutare – nel rispetto dei rispettivi ruoli di maggioranza ed opposizione – le misure che possono essere intraprese. Riteniamo infatti che su questo fronte non possano e non debbano esistere posizioni silenziose o equivoche. Al sindaco ribadiamo il nostro pieno appoggio sul contrasto alla mafia e confidiamo nella sua capacita’ di ascolto e di dialogo. Noi, comunque, proseguiremo nel percorso già avviato, e la nostra opera di denuncia non potrà che essere puntuale e trasparente, nel rispetto dei diritti della cittadinanza.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.