f Il sindaco di Bagheria, Cinque, allo "Sfiducia day", contro il presidente Crocetta | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il sindaco di Bagheria, Cinque, allo “Sfiducia day”, contro il presidente Crocetta

domenica 26 ottobre 2014, 20:06   Attualità  

Letture: 1.626

cinque contro crocettaAnche il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque, è stato a Palermo nello sfiduciaday contro il presidente della regione Rosario Crocetta.
Il primo cittadino di Bagheria dal palco di piazza Parlamento, davanti al palazzo della Regione, ha puntato l’attenzione sui tagli che Crocetta avrebbe operato ai danni dei Comuni: “costretti a eliminare i servizi ai bambini e ai disabili”.
Tutti gli interventi sono stati tesi a sottolineare che la Sicilia deve diventare la prima regione guidata da un esponente del 5 stelle.
L’intento è quello di fare cadere il governatore Rosario Crocetta, “il suo cerchio magico e la sua coalizione immobile e litigiosa”, per dare il via alla conquista di Palazzo d’Orleans.
I big del movimento 5 stelle è arrivato a Palermo, compreso il leader Beppe Grillo.
Il raduno ha visto gli interventi dei due sindaci 5 stelle, Federico Picciotto di Ragusa e appunto Patrizio Cinque di Bagheria.

Il deputato nazionale  Alessandro Di Battista ha detto: “ogni volta che un grillino parla finisce in prima pagina – dice –  sono finito nella macchina del fango e scambiato per terrorista. Io Crocetta non lo conosco, sarà pure una brava persona, ma se si trova lì vuol dire che si sta sporcando le mani come nel caso delle trivellazioni in Sicilia. Dobbiamo smettere di pensare che Renzi e la Camusso siano persone diverse, sono della stessa pasta. La Sicilia poi è in grande difficoltà nonostante le sue potenzialità: è assurdo che in Baviera vi siano più turisti che qui. La colpa di tutto questo è dei vecchi partiti”.
Il deputato regionale Cancelleri ha aggiunto: “Qui ci giochiamo una partita fondamentale, siamo stati una delle prime regioni a riempire le piazze di persone vicine ai 5 stelle, adesso chiediamo un aiuto a tutto il movimento per ripartire proprio dalla Sicilia e avviare una grande azione di rinnovamento, a Palazzo d’Orleans, all’Assemblea e poi nel Paese”.
I 5 stelle chiedono  a gran voce che si ritorni al voto.
Sono intervenuti anche il senatore Nicola Morra, l’europarlamentare Ignazio Corrao, i parlamentari nazionali e regionali Riccardo Nuti, Alessio Villarosa, Nunzia Catalfo, Maurizio Sant’Angelo, Alessandro Di Battista, Giampiero Trizzino, Paola Taverna, Valentina Zafarana, Luigi Di Maio e infine Beppe Grillo.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.