f Antonino Zarcone: "sono a conoscenza di cento fatti delittuosi" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Antonino Zarcone: “sono a conoscenza di cento fatti delittuosi”

martedì 11 novembre 2014, 11:15   Cronaca  

Letture: 2.297

zarconeLa Procura di Palermo sta indagando su 100 fatti delittuosi commessi dal neo collaboratore di giustizia, Antonino Zarcone.
E’ stato l0 stesso collaboratore a dirlo.
Al processo d’appello sul presunto clan di San Lorenzo il neo collaboratore di giustizia chiude la deposizione parlando di “cento casi. Ci sono cento fatti delittuosi su cui la Procura non sapeva niente prima”.
Antonino Zarcone non risponde ad alcune domande dicendo che in corso ci sono indagini: “su questo non posso aggiungere altro, ci sono indagini in corso”.
Zarcone ha ha ammesso di avere avuto “un ruolo direttivo nel mandamento di Bagheria nel 2011”, parlando della co-reggenza con Messicati Vitale Antonio e Di Salvo Giacinto che si sarebbero divisi i ruoli.
“Io ero incaricato dei rapporti con i palermitani -dice Zarcone-, Messicati Vitale si occupava dei contatti con i mandamenti fuori Palermo e Di Salvo delle estorsioni e dei lavori all’interno della famiglia di Bagheria. Il vero capo, però, era Nicola Greco che si relazionava con Di Salvo Giacinto”.
Al primo grado del processo alla cosca di San Lorenzo, erano arrivate decine di  condanne.

Zarcone ha deposto in video conferenza davanti alla Corte d’appello.
Ha fatto scalpore la dichiarazione secondo cui Zarcone sarebbe a conoscenza di  “cento episodi delituosi”, facendo riferimento ad una serie di personaggi misteriosi di cui non dice le generalità.
I nomi li avrebbe fatti  ai magistrati della Direzione distrettuale antimafia.
Queste dichiarazioni potrebbe aprire nuovi scenari e fare alzare il velo a numerosi fatti, fra cui anche alcuni delitti.
Zarcone durante la sua deposizione ha anche sottolineato di avere deciso di collaborare perché avrebbe deciso di cambiare vita.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.