f Poche idee con scarsa trasparenza | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Poche idee con
scarsa trasparenza

domenica 23 novembre 2014, 11:13   L'Opinione  

Letture: 1.139

Lo Galbo M.di Maurizio Lo Galbo *

Mi sembra al quanto singolare che il Sindaco Cinque parli sempre di trasparenza, condivisione e partecipazione nelle scelte amministrative, quando sistematicamente si smentisce nei fatti.
Ci domandiamo come sia possibile che, dopo un consiglio straordinario e urgente sul tema dell’organizzazione  del comune al seguito del dissesto, sul destino del nostro ente e il futuro del suo personale, ci ritroviamo ad apprendere dagli organi di stampa il mancato rispetto del termine stabilito per fornire la documentazione richiesta dal Ministero.
Si tenga conto che proprio in sede consiliare l’Amministrazione non solo aveva comunicato termini certi, fissando per il 17 novembre il limite per  il rispetto dell’ordine ministeriale, ma aveva anche indicato le strade da seguire per  tale riorganizzazione, anche se non si era preoccupata di fornire quanto meno un documento programmatico sul tema.
Ebbene, a seguito dell’incontro tenutosi a Roma presso gli uffici ministeriali, in presenza del Sindaco, insieme all’Assessore al bilancio, al Segretario Comunale e al Dirigente del Settore I, sono sfumate tutte le certezze che questa Amministrazione aveva frettolosamente propinato in Consiglio.
Ma ancora più mortificante e grave è risultato l’atteggiamento del Sindaco e della sua Giunta che non si sono sforzati nemmeno di interpellare i consiglieri d’opposizione per ottenere consigli o suggerimenti, escludendoli da qualsiasi coinvolgimento su una questione di importante interesse collettivo.
Inoltre, in maniera certosina l’opposizione è stata tenuta volutamente allo scuro delle delibere  e dei cambiamenti d’azione decisi, nonché delle nuove direttive che questa amministrazione riterrà  di adottare e proporre in occasione di un ulteriore incontro Romano.
Dopo ben 6 mesi dall’insediamento di questa nuova compagine politica con a capo il Sindaco Patrizio Cinque, la maggioranza e tutta la Giunta non si è resa conto che, se veramente si vuole risollevare le sorti di questo comune, è necessario mettere da parte la competizione e intraprendere una collaborazione costruttiva.
E poiché una tale presa di coscienza presuppone un atteggiamento umile e propositivo, si deve prendere atto purtroppo che ancora l’amministrazione attuale ha dimostrato di non disporre della maturità necessaria per affrontare una situazione di crisi come quella che sta vivendo il nostro paese. Speriamo che in futuro ci diano modo di ricrederci.
L’unica amara consolazione, di fronte ad una tale mancanza di rispetto nei confronti del ruolo politico dell’opposizione, potrebbe essere quella che l’Amministrazione stia valutando veramente tutte le soluzioni possibili da adottare per gestire il dissesto economico del Comune, nel miglior modo possibile, magari abbandonando quella superficialità che fino ad oggi ha caratterizzato l’atteggiamento del Sindaco e della sua Giunta.
Per tali ragioni, ci aspettiamo che, in questo ulteriore incontro che avverrà a Roma,  l’Amministrazione sia all’altezza della situazione, non facendosi travolgere dagli eventi ma avendo la capacità di gestire i processi, senza umiliare la città e la cittadinanza.

* consigliere comunale Forza Italia

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.