f Bagheria. Bocciata la proroga dei precari. Dal 1 gennaio rischiano anche i contrattisti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Bocciata la proroga dei precari. Dal 1 gennaio rischiano anche i contrattisti

martedì 23 dicembre 2014, 11:12   Attualità  

Letture: 1.899

contrattisti1Ritornano nello sconforto i 32 contrattisti bagheresi. Dall’1 gennaio rischiano di rimanere a casa.
La Commissione Bilancio del Senato non ha dato il via libera alla proroga che coinvolge circa 2 mila precari siciliani.
Il provvedimento penalizzerà anche i precari di Cefalù, Caccamo, Monreale e Montelepre.
La commissione del Senato ha bocciato il maxiemendamento alla legge della stabilità che con una deroga avrebbe consentito il rinnovo dei contratti a tempo determinato per un altro anno.
Nei giorni scorsi la commissione Bilancio della camera aveva dichiarato ammissibile un emendamento che salvava i precari.
Ma così non è stato e la commissione ha bocciato l’emendamento che salvava i lavoratori dei comuni in dissesto, compresi quelli di Bagheria.
Il presidente regionale dell’Anci Paolo Amenta ha dichiarato che l’emendamento potrebbe rientrare nel “mille proroghe” che sarà varato entro la fine dell’anno.
Anche ella Finanziaria regionale si potrebbe inserire una norma per salvare i posti di lavoro.
I sindacati, dal canto loro, chiederanno un intervento al presidente della regione Rosario Crocetta.
Torna l’apprensione fra i 32 contrattisti di Bagheria che alla fine di novembre hanno lottato strenuamente per avere la proroga di un mese, grazie alla quale, sarebbero stati equiparati a tutti gli altri precari.
Come si ricorderà, l’amministrazione comunale di Bagheria aveva in un primo tempo approvato la proroga e poi revocata perchè l’atto era illegittimo.
Nel corso di un incontro alla prefettura di Palermo si era trovata una scappatoia, con la proroga ai contrattisti per appena 11 ore settimanali, sufficienti a non fare perdere loro lo status di precari.
Adesso tutto torna in alto mare.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.