f Bagheria. La Corte dei Conti indagherebbe su presunti danni erariali passati | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. La Corte dei Conti indagherebbe su presunti danni erariali passati

martedì 23 dicembre 2014, 22:54   Attualità  

Letture: 1.680

comune nuovaLa notizia è stata diffusa dal movimento 5 stelle con un comunicato stampa.
Dal mese di settembre 2012, la procura della Corte dei Conti avrebbe chiesto al Comune di Bagheria spiegazioni, su questioni riguardanti l’affidamento di incarichi di dirigenza a tempo determinato che sarebbero illegittimi.
Le richieste sarebbero state fatte agli ex sindaci Sciortino e  Lo Meo e adesso anche all’attuale primo cittadino Patrizio Cinque.
“Gli incarichi -si legge nella nota- sarebbero stati illegittimi perchè già dalla sindacatura Sciortino il Comune di Bagheria risultava un Ente strutturalmente deficitario, nel 2011 ai sensi dell’art. 242 e ss. del TUEL eravamo già ad un passo dal dissesto. Questa fattispecie fa si che, sempre secondo il Tuel dovevano portarsi a compimento tutti gli incarichi a tempo determinato conferiti dall’Ente. Invece Biagio Sciortino prima e Vincenzo Lo Meo poi decidono di commettere un piccolo abuso, diciamo un abusetto, e decidono di prolungare dei contratti scaduti e di dare consulenze sebbene la legge non lo consenta per via dei problemi economici dell’ente.
Ma il danno (erariale) è addirittura doppio.”
Secondo il movimento 5 stelle “si contesta l’aver proseguito due contratti scaduti e l’aver affidato consulenze, ma si evince dalle diverse note della corte dei conti che il Comune di Bagheria in quegli anni ha violato anche le norme sulla trasparenza. Secondo il D.lgs 30 Marzo 2001 n°165 che riporta “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” tutte le consulenze esterne e gli incarichi devono essere comunicati al Dipartimento della funzione pubblica con l’indicazione dell’oggetto dell’incarico ed il compenso lordo. Questo per garantire pubblicità e trasparenza, ma anche per tenere sotto controllo la situazione.
Il Comune di Bagheria ha trasmesso al dipartimento dei dati differenti da quelli reali e per un periodo non li ha resi visibili nell’apposita sezione del sito.
La mancata comunicazione di questi dati configura per la Corte dei Conti anche in questo caso l’ipotesi di danno erariale.
Non possiamo prevedere l’esito di questa indagine, di certo c’è che avvisi come questo sono solo la punta dell’iceberg di un problema ben più grosso ereditato da questa amministrazione, che ha tutta l’intenzione di collaborare affinchè si possano individuare le precise responsabilità.”

Nota redazione.
Siamo disponibili a pubblicare eventuali repliche degli interessati

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.