f Bagheria. L'amministrazione a confronto con i sindacati per la nascita della SPA | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. L’amministrazione a confronto con i sindacati per la nascita della SPA

giovedì 8 gennaio 2015, 19:58   Attualità  

Letture: 1.177

rifiuti 2Si chiamerà Ge-Co S.P.A. la società per la gestione comunale delle risorse Società Per Azioni che si occuperà della raccolta differenziata, lo spezzamento, la raccolta ed il trasporto dei rifiuti urbani e assimilati del Comune di Bagheria che la Giunta comunale intende istituire.
Con la delibera n. 89 del 30/12/2014, in fase di pubblicazione all’albo pretorio on line,  la Giunta ha infatti approvato, su proposta del Sindaco Patrizio Cinque, l’atto che prevede l’informazione alle organizzazioni sindacali dell’approvazione della costituzione della Spa denominata appunto Ge.Co Spa.
Tra ieri ed oggi si sono svolte due riunioni con le  rappresentanze sindacali unitarie e provinciali del Comune per informarle delle scelte dell’amministrazione sulla costituzione della SPA secondo quanto dettato dall’articolo 7 del Contratto collettivo nazionale di lavoro  e per mettere a conoscenza i sindacati della bozza di statuto della società e del regolamento sul controllo analogo relativo alla SPA.
Ultimato il confronto con le OO.SS. il sindaco potrà proporre al Consiglio comunale l’approvazione della costituzione della società; l’approvazione dello Statuto e del Regolamento: sarà dunque il Consiglio comunale a decretare la definitiva nascita della Ge.Co Spa.
Ecco in cosa consisterà: la società avrà per oggetto la gestione “in house” per conto del Comune di Bagheria che detiene  la quota del 51% del capitale quale socio di maggioranza (il 49% della quota restante di Capitale può essere utilizzato da altre pubbliche amministrazione – non è consentita la partecipazione di soci privati) dei servizi e di tutte le attività connesse con la tutela dell’igiene e sicurezza ambientali nel comprensorio urbano di Bagheria.
I servizi di cui si dovrà occupare la società sono quelli compresi nel piano intervento dell’A.R.O. (Ambito Raccolta Ottimale, approvato con delibera di Giunta n. 168/2013 e dal decreto regionale dell’assessorato all’Energia e ai Servizi di P.U.) che consente al Comune di Bagheria autonomamente, attraverso un proprio piano di intervento, di gestire le fasi del ciclo dei rifiuti e nello specifico: la raccolta, lo spazzamento, il trasferimento dei rifiuti oltre che le fasi intermedie preliminari allo smaltimento o recupero dei rifiuti, diserbo e bonifica dei siti degradati. Ed ancora raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali, la realizzazione di impianti connessi alla loro lavorazione e smaltimento, la progettazione e realizzazione di impianti connessi al ciclo integrato dei rifiuti al fine di recuperarli e trasformarli in energia. Ed infine tutte le attività collaterali quali disinfestazioni, derattizzazioni, pulitura caditoie e del verde pubblico e attività di monitoraggio e controllo ambientale.  Alla società sarà conferita la gestione degli impianti destinati allo stoccaggio le cosiddette isole ecologiche.
Per l’amministrazione Cinque la società per azioni, a capitale interamente pubblico,  avrà un triplice effetto benefico: un effetto occupazionale, una migliore efficienza dei servizi e una non superiore tassazione dei cittadini.
Dunque minori costi per i cittadini e massima capacità ed efficienza; miglioramento dei costi attraverso la proprietà degli strumenti e dei beni, la certezza di bilancio stante l’esistenza di una programmazione certa: la spesa da finanziare sarà pari a 55 mila euro che graverà sull’apposito capitolo di bilancio comunale per le spese del servizio di raccolta e smaltimento RSU.
La durata della Spa è prevista sino al 31 dicembre del 2050 con eventuale proroga o scioglimento anticipato, il capitale sociale di 50 mila euro;  per il suo funzionamento gli strumenti finanziari, le obbligazioni, i patrimoni destinati, i suoi finanziamenti si rimanda alla bozza di statuto e regolamento.
La GE.CO SPA sarà formata da un’assemblea, un consiglio di amministrazione e un amministratore unico, dal direttore generale, il collegio sindacale e il revisore legale dei conti, i cui organi, operano esclusivamente su incarico e committenza del Comune di Bagheria.
La Spa verrà controllata costantemente sia dal punto di vista operativo che economico da un’apposita commissione per il controllo, dovrà produrre un’indagine di customer satisfaction, produrre un documento di rendicontazione ed inviare tutti gli atti richiesti dalla commissione di controllo.
L’amministrazione comunale ha valutato con attenzione le possibilità che offre l’istituzione di una Spa per la gestione dei rifiuti soprattutto alla luce dell’esperienza fallimentare del consorzio Coinres con la sua massa debitoria pari a 27 milioni di euro, ha anche valutato con attenzione, ed a questo sono serviti anche gli incontri con i sindacati, la questione legata al personale: per i dipendenti comunali che dovessero transitare nella Spa, in caso di reinternalizzazione dei servizi, potranno rientrare nel Comune di provenienza, per il restante personale assunto dagli organismi partecipati si procederà con un pubblico concorso, pubblico concorso cui avranno accesso anche i dipendenti fuoriusciti dal Coinres per salvaguardare i livelli occupazionali.
“Siamo certi che questa sia la via per garantire un servizio di gestione dei rifiuti e dell’igiene urbana più efficiente ed economico per i cittadini bagheresi – dichiara il sindaco Patrizio Cinque – abbiamo spiegato ai sindacati che i dipendenti comunali che transiteranno nella costituenda SPA manterranno la possibilità di rientrare in Comune ad un eventuale scioglimento della stessa, abbiamo verificato che questa può essere un’occasione per creare anche nuovi posti di lavoro. E’ una rinnovamento per Bagheria e a  noi appare essere la scelta migliore”.

(fonte ufficio stampa comune Bagheria)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.