f Bagheria. Presentato il centro di aggregazione giovanile, al via nei prossimi giorni | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Presentato il centro di aggregazione giovanile,
al via nei prossimi giorni

venerdì 16 gennaio 2015, 14:29   Cultura  

Letture: 1.330

centro giovaniE’ stato presentato oggi il centro di aggregazione giovanile “giovani città e futuro” che coinvolgerà i comuni di Bagheria, Casteldaccia, Altavilla Milicia, Santa Flavia e Ficarazzi.
Il progetto, che prenderà il via nei prossimi giorni, coinvolgerà 150 pre-adolescenti e adolescenti, fra cui anche diversamente abili, del territorio.
Il progetto, stato presentato nella sala Borremans di villa Butera, ha avuto un finanziamento di circa 600 mila euro dalla comunità europea e si svolgerà in arco temporale di 3 anni.
Il sindaco ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, mentre padre Salvatore Lo Bue, della “casa dei giovani”, ha auspicato che possa continuare anche dopo il periodo previsto.
Molte attività si svolgeranno nei locali a piano terra di villa Butera, sede del Comune di Bagheria.
Il centro di aggregazione giovani è promosso dall’associazione temporanea di scopo, composta dalla cooperativa sociale “Luna Nuova” dalla casa dei giovani dall’associazione Pro handicap di Casteldaccia e dall’associazione “Da generazione a generazione”.
Il centro offrirà alcune attività, fra cui: recupero scolastico e rimotivazione al percorso scolastico, mediante strutture rivolte al miglioramento del rendimento scolastico, laboratorio musicale, attività sportive, laboratori e azioni culturali e ricreative, laboratorio di espressione creativa e teatrale, laboratorio di informatica e corsi di danza e balli.
“Il centro -hanno sottolineato gli organizzatori polifunzionale- che mira ad essere un luogo in cui i giovani possano confrontarsi con figure del settore capaci di far sperimentale limiti e regole, di aiutarli nell’incontro con se e con gli altri e che preparino alla traverso diverse attività lo sviluppo della personalità piena e del senso sociale con lo scopo di prevenire fenomeni di emarginazione e di rifiuto sociale. Il progetto di concentra nello sviluppo di attività  formative che possano fornire ai giovani, oltre ad una migliore capacità di relazionarsi con gli altri, anche strumenti e conoscenze utili ad un inserimento nell’ambito lavorativo e sociale”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.